23.6 C
Napoli
sabato 20 Agosto 2022

Arrestato a Pozzuoli il boss Longobardi

-

POZZUOLI – Con un blitz alle prime luci dell’alba è finito in manette Gennaro Longobardi, 61anni, boss dell’omonimo clan egenome a Pozzuoli e Quarto. L’uomo è stato ammanettato nella sua abitazione di Monteruscello dai Carabinieri del Nucleo Operativo di Pozzuoli. In manette con lui anche Gennaro Amirante detto “Gennaro Simità”.

I fermati sono ritenuti responsabili di estorsione aggravata ai danni del titolare di un noto ristorante di Pozzuoli. Al gestore del locale il clan aveva tentato di imporre il pagamento di 1.500 euro al mese. Poi il boss aveva pensato di “convertire” il pizzo trasformandolo nell’acquisto di frutti mare dal genero, acquisto eccessivo per le esigenze del ristorante e a prezzi molto più alti di quelli di mercato.”L’attenzione delle forze dell’ordine sul nostro territorio è sempre altissima e lo confermano gli arresti di questa mattina. Grazie all’intensa attività dei carabinieri della Compagnia di Pozzuoli, guidati dal comandante Elio Norino, e al loro capillare lavoro per garantire sicurezza alla nostra comunità. Come ho più volte ripetuto, la legalità è il principio di crescita della società”. A dirlo è il sindaco di Pozzuoli Vincenzo Figliolia in seguito all’arresto del boss Gennaro Longobardi, finito in manette assieme al genero con l’accusa mossa dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli di estorsione aggravata dal metodo mafioso.

 

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x