9583366486c4677dc7fe1d59eae54704

POZZUOLI – Lotta fra la vita e la morte Carla Ilenia Caiazzo, la 38enne di Pozzuoli (Napoli), che il compagno ha tentato di uccidere dandole fuoco. Le sue condizioni sono “estremamente critiche”, dice il primario della terapia intensiva grandi ustionati dell’ospedale Cardarelli di Napoli, Gennaro Savoia. La donna “ha il 50 per cento di possibilità di vivere”. Inoltre le ustioni hanno colpito Carla al volto, al collo, al torace e alla schiena. E difficilmente potrà riavere, dopo innumerevoli interventi chirurgici, il viso di prima.

“E’ intubata e ventilata da ieri – dice ancora il primario – ha ustioni di terzo grado su 50 per cento del corpo e se tutto andrà bene venerdì prossimo vorremmo sottoporla al primo degli innumerevoli interventi. E’ una situazione estremamente critica e la prognosi resterà riservata per diverse settimane”.La donna, che al momento della violenta aggressione era incinta, grazie ad un taglio cesareo ha dato alla luce la piccola Giulia Pia, dopo 34 settimane di gestazione. La piccola sta bene. Resta in carcere il compagno Paolo Pietropaolo, di 40 anni, fermato ieri dai carabinieri nei pressi di Formia dove, durante la fuga, è andato a sbattere con la sua auto contro un guardrail. Paolo Pietropaolo è già noto alle forze dell’ordine per reati di droga.L’udienza di convalida nei confronti di Paolo Pietropaolo si terrà domani davanti al gip del Tribunale di Cassino.All’indagato viene contestato il tentato omicidio con l’aggravante della premeditazione. Nel corso di una perquisizione nella sua abitazione a Pozzuoli, i carabinieri hanno trovato una pistola calibro 6,35 di proprietà del padre della quale il giovane non aveva denunciato il possesso. Pietropaolo è stato pertanto denunciato anche per possesso illegale di arma da fuoco.Il folle gesto si è verificato davanti all’abitazione dei due che si trova in un parco residenziale. Dopo aver dato fuoco alla compagna l’uomo è salito a bordo dell’auto di famiglia ed è fuggito mentre le fiamme divampavano sul corpo della donna incinta. A soccorrerla è stato un vicino di casa che ha spento le fiamme e poi ha chiamato il 118.Carla Ilenia Caiazzo lavora come estetista, mentre l’uomo che le ha dato fuoco vive grazie all’amministrazione dei beni di famiglia. I medici del Cardarelli definiscono “molto serie” le condizioni della paziente, che è intubata. Il compagno ha riportato lievi contusioni nell’incidente stradale.Stasera fiaccolata a Pozzuoli – Un’iniziativa partita su Facebook, sulla pagina ‘Sei di Pozzuoli se…’, per Carla e per tutte le “vittime di vigliaccheria violenta”: una fiaccolata partirà alle 21 da Piazza A Mare, proseguirà per il canalone e terminerà nella piazza storica di Pozzuoli. “Basterà munirsi di candela e che la luce della stessa sia l’unione dei nostri cuori in preghiera di chi è vittima della mancanza di rispetto alla vita altrui e alla vita in se stessa – scrivono su Fb – sarà una simbolica fiaccolata “silenziosa” in segno di solidarietà verso la nostra concittadina Carla e di tutte quelle donne vittime di vigliaccheria violenta! La fiaccolata sarà momento di riflessione e condivisione, alla quale sono invitate a partecipare le persone che vogliono dire basta a questi atti di violenza assurda”.

{youtube}zUcVVzbplY0{/youtube}

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments