20160206_114156_resized

POZZUOLI – “Ci troviamo di fronte ad un esempio concreto di collaborazione pubblico-privato ad esclusivo beneficio della collettività. Un nuovo spazio per la città rivive grazie all’iniziativa dell’imprenditore puteolano Sergio di Bonito”. Lo ha detto il sindaco di Pozzuoli Vincenzo Figliolia intervenendo all’inaugurazione dei giardinetti di viale Capomazza e degli annessi resti archeologici della “Scuola dei flautisti”.

Un’area che torna nella disponibilità dei cittadini dopo un efficace intervento di riqualificazione: “Un’azione fatta col cuore da uno che ama la sua città- spiega Sergio di Bonito -. Mi auguro che questa iniziativa che parte dal privato e finisce al pubblico sia un punto di partenza per un nuovo modello di gestione del bene comune”. Dopo aver acquisito tutti i pareri, l’area è stata completamente ripulita e resa accessibile grazie alla realizzazione di una scala, della recinzione in ferro, dell’impianto di illuminazione e della copertura degli antichi resti romani del Collegio dei Tibicines”. All’evento hanno partecipato anche i bambini della vicina scuola materna ed elementare “Marconi”, accompagnati dalla dirigente Angela Palomba. Alcuni cenni storici sul luogo e sulla Scuola dei flautisti sono stati offerti invece dal maestro Antonio Isabettini.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments