IMG-20171214-WA0018

POZZUOLI – “Abbiamo fatto un accordo con il Provveditorato alle Opere Pubbliche e il Dipartimento di Protezione Civile per realizzare finalmente i lavori ai 29 fabbricati del lotto 2 di Monterusciello. Una storia che andava avanti da oltre venti anni per un contenzioso con la Protezione Civile per i vizi di esecuzione dei lavori riscontrati a suo tempo in fase di realizzazione. Dopo aver vinto il contenzioso, l’accordo consentirà l’avvio delle procedure per l’intervento di riqualificazione del lotto di fabbricati. Nei prossimi giorni sarà pubblicato il bando per l’affidamento della progettazione dell’intero intervento, che sarà realizzata grazie anche ai fondi che abbiamo ottenuto dalla Regione Campania”.

A dirlo è il sindaco di Pozzuoli Vincenzo Figliolia, che annuncia la fine del contenzioso nato nel 1994, immediatamente dopo la consegna degli alloggi del lotto 2 all’Iacp da parte del Dipartimento di Protezione Civile. I tecnici verificarono subito (contrariamente a quanto poi è avvenuto per altri lotti) la presenza di difetti nei lavori eseguiti – dalle sigillature dei giunti di facciata inadeguate alle pannellature degradate per il fenomeno di ossidazione, alle pluviali che provocavano infiltrazioni nelle scale e nelle abitazioni – imputandoli all’ente committente. Da qui il contenzioso andato avanti per anni fino alla sentenza del Tribunale di Napoli che ha dato ragione all’Iacp. I lavori, i cui costi ammontano a circa 6 milioni di euro, saranno a carico del Dipartimento di Protezione Civile. Il Comune di Pozzuoli si occuperà della progettazione e dell’individuazione di eventuali altre opere da realizzare, “connesse ad ulteriori fabbisogni manutentivi”. Il Provveditorato alle Opere Pubbliche invece fungerà da Centrale di Committenza, curando l’intera gestione dei lavori, dall’appalto al collaudo.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments