13.4 C
Napoli
giovedì 2 Dicembre 2021

Simula la sua impiccaggione su Facebook, ma rischia davvero la vita. Salvato bambino 13enne

-

GIUGLIANO (di Raffaele De Lucia)- E’ fuori pericolo, ma la prognosi di Marco, lo chiamiamo così per tutelare la sua privacy, il ragazzino di 13 anni, che sabato sera ha rischiato la vita per postare su Facebook una foto che lo ritraeva impiccato.

Erano da poco passate le 19, quando il ragazzino a casa della zian si chiudeva in una stanza con il cuginetto di 10 anni per realizzare un gioco che di lì a poco si sarebbe trasformato in tragedia. Marco realizza un cappio con una cintura di un accappatoio e dice al cuginetto di mettere a fuoco e scattare una foto. Ma una volta infilata la testa nel nodo scorsoio, lo stesso si stringe alla gola. Attimi di paura. Marco annaspa, diventa cianotico. Chiede aiuto al cuginetto che non riesce a sciogliere il nodo. Le urla attirano l’attenzione della zia che accorre nella stanza e libera il nipote allertando il 118. All’arrivo dei sanitari, Marco è in condizioni disperate. Poi la corsa al Pronto Soccorso del San Giuliano e il ricovero nel reparto di rianimazione. Dopo 48 ore dal ricovero, per fortuna le condizioni del bambini migliorano come conferma il direttore Sanitario del Ospedale di Giugliano Anna Punzo…..

{youtube}TdEcOh6i7yk{/youtube}

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x