Amianto_bruciato

GIUGLIANO- “La terra dei fuochi continua a bruciare e ogni giorno c’è qualche rogo nelle campagne tra Napoli e Caserta, ma anche a ridosso delle città, e, in alcuni casi, a bruciare sono materiali già di per sé pericolosi come l’amianto incendiato a Giugliano”.

A denunciare l’ennesimo rogo tossico i Verdi, con il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli e il portavoce regionale Vincenzo Peretti.“Nonostante le rassicurazioni dei vigili del fuoco che riportano un calo dei roghi, i cittadini continuano a segnalare incendi di rifiuti un po’ in tutti i comuni della terra dei fuochi e questo dimostra che serve un controllo e un impegno costante e continuo che solo chi opera 24 ore su 24 su questo tema può garantire” hanno aggiunto Borrelli e Peretti per i quali “proprio per questo motivo non si può accettare che il commissario per la terra dei fuochi, Cafagna, sia impegnato su due fronti dopo l’incarico di Commissario straordinario al Comune di Pompei”.“Continuiamo a chiedere alla Prefettura di ritornare sui suoi passi e di porre Cafagna di fronte a una scelta per garantire alla terra dei fuochi un Commissario che possa impegnarsi solo ed esclusivamente al dramma di quel territorio” hanno concluso i rappresentanti dei Verdi confermando “la manifestazione di piazza nel corso della prossima settimana se Cafagna continuerà ad avere il doppio incarico” e precisando che “non è una battaglia contro una persona, ma contro una decisione che appare inspiegabile e ingiustificabile”.

VIDEO

https://www.facebook.com/francescoemilio.borrelli/videos/pcb.690999234387304/690999197720641/?type=3&theater

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments