620x315_45_head

GIUGLIANO- “Siamo vicini alla battaglia dei dipendenti dei negozi ospitati nella galleria commerciale dell’Auchan di Giugliano che stanno protestando per evitare l’apertura anche il 26 dicembre, il giorno di Santo Stefano. Speriamo di non arrivare allo scontro con la proprietà, ma siamo pronti a farlo e non credo che sia utile uno scontro con le Istituzioni che ospitano la struttura commerciale”.

Lo hanno detto i Verdi, con il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli, il consigliere comunale di Giugliano, Giuseppe D’Alterio, e il portavoce dell’area giuglianese, Giovanni Sabatino, che hanno aggiunto: “Siamo consapevoli che i tempi sono cambiati e che i contratti di lavoro, specialmente quelli della grande distribuzione, prevedono turni e riposi diversi dagli altri lavoratori per garantire l’apertura dei negozi anche nei giorni festivi, così come richiedono il mercato e i consumatori ai quali piace, per scelta o per obbligo, poter andare in giro a fare la spesa o shopping anche nei giorni festivi, ma ci sono alcuni giorni nei quali bisognerebbe garantire il riposo a tutti”“Pur se siamo di fronte a una battaglia interna, alla quale le Istituzioni non dovrebbero partecipare, siamo pronti a sostenere i lavoratori e le loro richieste, anche ricorrendo a forzature, fino alla richiesta di emettere un’ordinanza comunale che imponga la chiusura in quella giornata qualora andasse avanti il braccio di ferro e non si trovasse una soluzione che metta tutti d’accordo” hanno aggiunto i rappresentanti del Sole che ride, sottolineando che “la decisione di tenere aperti i negozi pare poco produttiva anche dal punto di vista economico visto che in quel giorno l’ipermercato sarà chiuso e anche il centro gemello di Mugnano resterà chiuso”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments