15.4 C
Napoli
domenica 17 Ottobre 2021

Cumana, partiti i lavori di demolizione di Villa Maria in via Fasano a Pozzuoli (VIDEO)

-

POZUOLI – Sono partiti questa mattina i lavori di demolizione di Villa Maria in via Fasano a Pozzuoli, ultimo ostacolo al raddoppio della linea ferroviaria Cumana nel tratto Pozzuoli Torregaveta. Nell’area verrà realizzato anche il nuovo fabbricato viaggiatori della nuova stazione di Pozzuoli.

In una nota Eav definisce: “Operazione storica. Indispensabile.

https://www.facebook.com/umberto.degregorio/videos/10222817225093296

Fortemente voluta dalla Regione Campania!”. E si aggiunge: “Quando va giù qualcosa c’è sempre un senso di malinconia per quello che è stato. Ma la malinconia passa se si realizza qualcosa di bello ed utile, indispensabile”. Il programma degli interventi prevede che ultimato il fabbricato viaggiatori, saranno effettuati i lavori per la realizzazione della nuova stazione di Pozzuoli e quelli per il raddoppio della linea fino alla stazione Pozzuoli-Cantieri.

Contemporaneamente ci sarà l’adeguamento normativo della stazione di Gerolomini. Il raddoppio della linea Cumana e la costruzione della nuova stazione di Pozzuoli consentiranno di liberare il centro di Pozzuoli dall’attraversamento ferroviario e, quindi, da tutti i passaggi a livello.

Questa mattina all’apertura del cantiere in via Fasano hanno presenziato per il comune di Pozzuoli il sindaco, Vincenzo Figliolia, per EAV, concedente del raddoppio della tratta Dazio – Cantieri della ferrovia, il presidente, Umberto De Gregorio e Fiorentino Borrello, quest’ultimo in qualità di RUP dei lavori, per il concessionario ATI Astaldi/Giustino-Costruire-ICG,Fabio Lucioli. “Si tratta di un passaggio importante per liberare il centro della nostra città dall’attraversamento ferroviario e dai passaggi a livello, recuperando così spazio ad uso della comunità – ha detto il sindaco Vincenzo Figliolia -. I binari che oggi attraversano Pozzuoli scompariranno e in quegli spazi sarà possibile creare servizi come parcheggi e aree verdi. Inoltre la nuova stazione sarà importante considerando la vicinanza alla nuova darsena traghetti. Un tassello che va ad aggiungersi per completare il disegno della città del futuro”.
“Quando si abbatte qualcosa viene della malinconia per il tempo passato, per dei ricordi che ci avvicinano anche a dei semplici palazzi – ha aggiunto il primo cittadino -. Bisogna guardare però al futuro, a ciò che ne verrà. Un disegno ambizioso e che disegnerà un nuovo tratto, all’avanguardia e moderno, proiettandoci verso una mobilità migliore per collegare la nostra città all’estremità dei Campi Flegrei e al cuore di Napoli. Sono piccoli, ma fondamentali, segnali di progresso. Per troppo tempo soltanto annunciati ma che oggi diventano concretezza grazie all’intesa di una filiera istituzionale come quella tra il nostro Comune, la nostra Amministrazione e la Regione Campania”.(ANSA).

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x