POZZUOLI – Tutto è pronto per “FotoArtinGarage”, la rassegna di fotografia giunta alla sua quarta edizione, diretta dal fotografo napoletano Gianni Biccari (nella foto). In programma nei locali dell’Art Garage in Viale Bognar 21 nelle immediate vicinanze della fermata della Metro Linea 2 di Pozzuoli Solfatara, la kermesse si inserisce in un più ampio discorso espositivo che la struttura multidisciplinare puteolana, diretta da Emma Cianchi e Veronica Grossi, porta avanti da una quindicina di anni. “FotoArtinGarage”, nasce dall’esigenza del suo creatore di offrire uno spazio reale, fisico deputato ad hoc per l’arte fotografica a pochi chilometri dal capoluogo. Il mantra che Biccari è solito ripetere “le fotografie devono stare appese al muro e no negli hard disk”, ha trovato finalmente il suo concretizzarsi grazie all’opportunità fornita da Art Garage. In questi primi tre anni “FotoArtinGarage” ha ospitato una ventina di esposizioni alcune accompagnate da performance artistiche e da presentazioni di libri e calendari in tema con quanto proposto dagli artisti fotografi. Tante le tematiche affrontate, dal sociale al concettuale, dal ritratto al reportage, alla foto di viaggio. Gli autori ospitati non sono necessariamente professionisti ma vengono selezionati esclusivamente in base alla loro capacità artistica. “FotoArtinGarage”, pur se con ridottissimi mezzi, facendo leva sui sacrifici del direttore di Art Garage, e sulla disponibilità degli artisti ospiti, è riuscito in questo lasso di tempo a conquistare la fiducia degli appassionati e a convogliare nel proprio spazio un pubblico sempre più numeroso e fidelizzato. Nelle intenzioni di Biccari (animatore e co-fondatore del glorioso e storico “Centro Fotografico Napoletano” vera palestra per gli artisti degli inizi anni 90 e che aveva tra le sue frequentazioni personaggi che hanno fatto la Storia della Fotografia partenopea di quegli anni quali Mimmo Jodice, Luciano Ferrara, Gianni Rollin, Lucia Patalano e tanti altri) c’è proprio il voler ricreare quello spirito, quella aggregazione, quel fermento e quella alchimia che tanto hanno contribuito alla formazione di artisti ancora oggi sulla breccia. La rassegna 2020-2021 prevede diciotto mostre per lo più a cadenza bisettimanale con i vernissage che avranno luogo solitamente il sabato alle 17,00 (fatte salve eventuali concomitanze con importanti eventi sportivi e/o della struttura). Dopo l’inaugurazione di sabato 3 ottobre alle 17,00 con Martina Esposito, seguiranno un progetto curato dall’associazione Spazio Tangram e da Matteo Anatrella e ancora lo stesso, Anatrella. In programma anche una collettiva dell’Associazione Flegrea Photo e i fotografi, Filippo Cristallo e Antonella Cappuccio, il direttore della rassegna Gianni Biccari, Salvatore “Jimilin” De Maio, Robbie McIntosh, Alma Carrano, Corrada Onorifico, Gigi Viglione, Pino Levano, Ferdinando Riccio, Pasquale e Luca Esposito, Giorgio Cappiello, Michele Liberti, Luciano D’Inverno e Lino Rusciano. Le esposizioni si svolgeranno nello stretto rispetto delle norme atte a contrastare la diffusione della pandemia da Covid-19.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments