POZZUOLI – I carabinieri della stazione forestale di Pozzuoli hanno denunciato un 41enne di Orta di atella per caccia non autorizzata di avifauna selvatica protetta.

Durante un servizio antibracconaggio nel territorio di Giugliano in Campania, i militari hanno udito colpi d’arma da fuoco e immediatamente
individuato il luogo dal quale provenivano.

Sul posto hanno sorpreso il 41enne che imbracciava un fucile e suo figlio 14enne, disarmato.

I carabinieri hanno scoperto che l’uomo aveva poco prima abbattuto un colombo domestico e una tortora dal collare orientale, entrambe
considerate specie protette.

Benchè il fucile fosse regolarmente detenuto, l’uomo non era autorizzato all’attività venatoria.

L’arma è stata sequestrata.

Scenario simile a Poggiomarino, dove i carabinieri forestali della stazione Parco di Boscoreale e di Roccarainola hanno sorpreso un 65enne di Sant’Egidio del monte albino (SA) a praticare la caccia di uccelli con gabbie, reti e trappole non consentite. Già catturate 2 quaglie e 1 cardellino.

Nell’abitazione dell’uomo rinvenuti altri 28 esemplari di volatili appartenenti a specie protette.

Gli animali sono stati liberati; sequestrata l’attrezzatura utilizzata per la caccia.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments