four in case

POZZUOLI- Non ha disatteso le attese il concerto dei Four in Case protagonisti ieri sera a Pozzuoli all’interno programma primavera-estate del ristorante Gustum.

Primo appuntamento della stagione, la band partenopea ha proposto all’attenzione del pubblico intervenuto un repertorio che ha spaziato dai Depeche Mode ai Coldplay, dai Duft Punk ai Plunet Funk, dai Chemical Brothers ai Capital Cities.

Una serata che ha mescolato musica, archeologia e gastronomia.

Le note della band composta da Valerio Emma (voce, synth), Luca Gianì (chitarra, voce), Giorgio Monti (basso, synth, voce), Rosario Vitiello (batteria, voce) hanno, infatti, riempito lo spettacolare scenario del “Macellum” meglio conosciuto come Tempio di Serapide accompagnando la cena proposta dalla brigata dello chef Rossario Izzo che per l’occasione ha proposto il meglio dei prodotti flegrei cucinati nel pieno della tradizione con qualche gustosa variante fusion.

Un concerto quello dei “Four in case” che ha sorpreso il pubblico non solo per le vocalità dei cantanti ma anche per l’esecuzione dei brani tutti rigorosamente suonati dal vivo.

Una formula che nel tempo ha fatto del complesso una certezza nel panorama live, con quasi seicento date in quindici anni di attività.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments