chicinpizzeria-_floriana_schiano_moriello

NAPOLI – Terra ardente e magmatica, sempre in movimento, quella flegrea. Nasce così la fusione tra pizza d’autore e la cucina di qualità dei cuochi della Chic- Charming Italian Chef, l’associazione che riunisce le figure più intriganti della cucina creativa italiana.  Martedì 28 marzo, alle 20.30, tre cuochi Chic saranno ospiti di tre affermate pizzerie flegree: “La dea Bendata” di Ciro Coccia accoglierà Roberto Rossi della “Locanda del Feudo” di Castelvetro (MO)

,  Michele Biagiola di “Signore te ne ringrazi” di Montecosaro (MC) affiancherà Federico Guardascione de “Il Colmo del Pizzaiolo”, mentre “La pizza è” di Vincenzo Guarino aprirà le porte a Riccardo Agostini de “Il Piastrino” di Pennabilli (RN).Ardua la scelta! Sarà una serata diversa in ognuna delle tre pizzerie dove la pizza e le interpretazioni dello chef andranno a comporre un menu di sei portate.  Ciascuna  proposta presenterà una miscellanea dei territori, delle culture e delle esperienze dei diversi professionisti del forno e dei fornelli protagonisti dell’appuntamento. A esaltare queste fusioni, i vini di persistenza di un figlio autentico dei Campi Flegrei, il vignaiolo Salvatore Martusciello, erede di una antica tradizione.  L’evento diffuso che coinvolgerà pizzerie, produttori e albergatori è un’attività strettamente connessa al congresso annuale Chic che si svolgerà nei giorni precedenti in Campania, a Telese Terme (Bn). L’evento flegreo ben sposa la mission di Charmig Italian Chef che mira a favorire la valorizzazione e l’incontro tra prodotti di differenti territori e, inoltre, intende stimolare la creazione di fitte relazioni tra professionisti del settore che hanno a cuore materie prime, qualità, tecniche, sani valori imprenditoriali e scambi d’informazione.#chicinpizzeria non è solo fusione e sinergia gastronomica ma è anche una vetrina per il territorio flegreo ricco di storia, bellezze archeologiche, paesaggistiche e di straordinari prodotti della terra e del mare. Chic in pizzeria è, dunque, anche un’opportunità per avviare una proficua rete tra operatori locali propensi alla collaborazione e allo scambio;  oltre a ciò è un’occasione per gli chef ospiti di divenire testimoni di tanta ricchezza.

Ticket di partecipazione € 30

(Menu composto da sei portate acqua e  vino incluso).

Per partecipare è necessario scegliere una delle tre pizzerie aderenti all’iniziativa.

A breve i menu completi sulle pagine facebook delle pizzerie.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments