Grafica misure anti virus

POZZUOLI – “In seguito allo stato di emergenza sanitaria proclamato dal Consiglio dei Ministri, oltre alle indicazioni fornite dal Ministero della Salute e alle raccomandazioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, ho ritenuto necessario emettere un’ordinanza per la chiusura sul territorio comunale delle palestre scolastiche ad uso di polisportive, della biblioteca comunale, dei centri ricreativi per anziani, delle sale cinematografiche e teatrali, delle sale da ballo e delle discoteche”.
Lo annuncia il sindaco di Pozzuoli Vincenzo Figliolia in seguito all’ordinanza firmata nella tarda serata di ieri (la numero 49 del 4 marzo 2020) al termine della riunione del comitato operativo comunale. Il provvedimento, adottato in un’ottica di prevenzione volta a tutelare la salute pubblica, è valido fino al 3 aprile, così come il decreto del governo. In esso, inoltre, il sindaco dispone per le palestre private il rigoroso rispetto delle indicazioni date dal Ministero della Salute, ovvero la distanza interpersonale di almeno un metro, e per gli impianti sportivi in cui si svolgono eventi agonistici, il rispetto delle porte chiuse al pubblico.
“Sono misure da adottare e rispettare nell’interesse dell’intera comunità – aggiunge il primo cittadino -. È questa una fase molto delicata, ma in modo scrupoloso, attento e coscienzioso, riusciremo a superarla nel migliore dei modi”.
In una nota informativa diretta alla cittadinanza, il sindaco Figliolia raccomanda poi “a tutte le persone anziane o affette da patologie croniche o con multimorbilità, ovvero con stati di immunodepressione congenita o acquisita, di evitare di uscire dalla propria abitazione o dimora fuori dai casi di stretta necessità e di evitare comunque luoghi affollati nei quali non sia possibile mantenere la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro”. Nel documento sono infine elencate le misure igienico-sanitarie già diffuse dal Ministero della Salute, ovvero: lavarsi spesso le mani (si raccomanda di mettere a disposizione in tutti i locali pubblici, palestre, supermercati, farmacie e altri luoghi di aggregazione, soluzioni idroalcoliche per il lavaggio delle mani); evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute e comunque evitare abbracci, strette di mano e contatti fisici diretti con ogni persona; igiene respiratoria (starnutire o tossire in un fazzoletto evitando il contatto delle mani con le secrezioni respiratorie); evitare l’uso promiscuo di bottiglie e bicchieri, anche durante l’attività sportiva; non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani; coprirsi bocca e naso se si starnutisce o tossisce; non prendere farmaci antivirali e antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico; pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol; usare la mascherina solo se si sospetta di essere malato o si assiste persone malate.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments