POZZUOLI – Si è tenuta ieri, presso lo stadio “Domenico Conte” di Pozzuoli, la cerimonia di Giuramento dei tre nuovi ufficiali e dei 59 agenti di polizia municipale assunti dall’amministrazione comunale. Erano presenti, oltre al sindaco Vincenzo Figliolia, il questore di Napoli Alessandro Giuliano, la dottoressa Rose Maria Machiné in rappresentanza della Prefettura, il vescovo monsignor Gennaro Pascarella, il comandante dell’Accademia Aeronautica Paolo Tarantino e tutti i rappresentanti delle forze dell’ordine. Il comandante della polizia municipale Silvia Mignone ha pronunciato la formula del Giuramento, dopo aver rivolto il suo “in bocca al lupo” ai neo assunti, soffermandosi sulle mansioni e i doveri a cui sono chiamati “nell’interesse della città e dell’amministrazione”.
“Il vostro non è solo un impegno laico, ma è un giuramento che vi impegna anche eticamente e umanamente – ha detto il sindaco Vincenzo Figliolia nel corso del suo intervento –. Le leggi vanno sempre applicate, ma in tale applicazione usate anche l’equilibrio e la ponderazione, perché la giustizia non diventi un inconscio strumento vessatorio o opprimente nei confronti del cittadino. La vostra azione sia sanzionatoria quando non si rispettano le regole di civile convivenza, ma soprattutto educativa e formativa, per costruire una società che possa crescere e progredire nello sviluppo collettivo”. Il primo cittadino ha voluto condividere l’emozione e la soddisfazione di questa giornata con i consiglieri comunali di maggioranza, “che non hanno fatto mai mancare il loro supporto e che hanno accompagnato con determinazione me e l’intero esecutivo di governo lungo la strada che ci ha condotti fin qui”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments