POZZUOLI – Si procede per la rinascita di Monterusciello. Sarà conclusa domani, venerdì 18 dicembre, l’operazione di bonifica della struttura in via Modigliani, conosciuta come “centro commerciale”. L’immobile, alienato nel 2015 con asta pubblica, si avvia così verso il suo rinnovamento. L’intero impianto è stato poi assegnato ad una società poco più di quattro anni fa. Un procedimento burocratico molto lungo che ora apre a nuovi orizzonti.
Prossimamente sarà poi completato anche il procedimento notarile per il passaggio definitivo agli acquirenti. Si tratta di imprenditori che hanno deciso di investire a Pozzuoli ed in particolare nel quartiere di Monterusciello, per creare una nuova struttura economica sul nostro territorio, attraverso un progetto per la realizzazione di un’area servizi ed un centro polifunzionale.
«La riqualificazione interessa una zona importante della città – spiega il sindaco Vincenzo Figliolia – che assume un nuovo significato da quando è partito il piano di alienazione. Abbiamo ora concluso con un piano di pulizia straordinaria ad opera del Comune. Gli imprenditori che hanno investito in questa area ora hanno oneri ed onori per portare avanti un progetto ambizioso che, a causa di prassi burocratiche sempre troppo lunghe in questo Paese, hanno rallentato il percorso. In questi giorni ho visto anche qualcuno preoccupato dello stato in cui era l’ex centro commerciale. Qualcuno che evidentemente non era ben informato sulla reale storia del sito e ha messo il carro davanti ai buoi, strumentalizzando la situazione per una propria visibilità. Ci teniamo al nostro territorio e lavoriamo per non tralasciare nulla, come abbiamo sempre dimostrato in questi anni, con fatti concreti. Prima agiamo e poi lo rendiamo pubblico, è una questione di stile, e puntiamo sempre al massimo. In bocca al lupo a chi inizia da Monterusciello una nuova avventura».
Un’azione di valorizzazione che parte dall’alienazione dei beni comunali inutilizzati, voluta dall’amministrazione Figliolia, e chiude il cerchio con il coinvolgimento di forze energiche per creare potenzialità in città e per riqualificare un’area preziosa, così come è avvenuto in altri punti di Pozzuoli, a 40 anni dalla nascita di tali strutture. «Abbiamo recuperato – aggiunge il primo cittadino – dei ritardi storici. Non sto qui ad elencare responsabilità. Non è mia abitudine. Preferisco risolvere e portare soluzioni al territorio».

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments