POZZUOLI – Il Consiglio comunale di Pozzuoli ha approvato il bilancio di previsione per il periodo 2020/2022. L’atto amministrativo ha confermato le tariffe dei servizi a domanda individuale e continuerà a garantire tutte quelle azioni a tutela delle famiglie disagiate, come l’esenzione totale della tassa sui rifiuti per 1.046 famiglie (250 in più rispetto allo scorso anno), il trasporto scolastico e l’asilo nido. L’assemblea cittadina ha confermato anche le tariffe Tari, che restano inalterate, ratificando le decisioni assunte dall’amministrazione per l’emergenza covid, con, in particolare, il differimento delle scadenze della Tari 2020, che sarà pagata in quattro rate successive con la prima scadenza fissata al 31 ottobre.
“È un bilancio che inevitabilmente risente dell’emergenza covid, per la quale abbiamo dovuto riprogrammare azioni e investimenti utili e indispensabili per la nostra città – ha dichiarato l’assessore alle Risorse Strategiche Paolo Ismeno –. In questa prima fase, nonostante il forte scarto tra le esigenze dovute all’emergenza covid e l’intervento dello Stato, questa amministrazione è riuscita a garantire non solo le esigenze primarie e sociali, nonché un primo intervento a sostegno delle attività produttive, ma anche un inizio di programmazione e di interventi pubblici utili e un incremento occupazionale che ha riguardato, dopo tanti anni, anche la stabilizzazione dei lavoratori socialmente utili. Aspetti fondamentali per pensare ad un rilancio della nostra città che comunque vive una fase di grande trasformazione. La conferma delle tariffe Tari 2019, piuttosto che l’applicazione delle indicazioni dell’Autorità di Regolazione per l’Energia e l’Ambiente, che ne avrebbero determinato un aumento, è un altro momento di grande sforzo politico nell’interesse della città. Ringrazio i consiglieri della maggioranza e la commissione Bilancio per l’efficace contributo apportato”.
Collegati al bilancio, sono stati approvati anche il Documento Unico di Programmazione e il piano triennale delle opere pubbliche che nell’annualità 2020 prevede, tra l’altro, il rifacimento dell’impianto elettrico e la manutenzione straordinaria in alcuni blocchi del cimitero comunale, la realizzazione dell’impianto fognario in località La Schiana, compreso un tratto di via Montenuovo Licola Patria e via Arco Felice Vecchio, e un intervento di ripristino della passeggiata sulla Darsena lato scogliera.. Il piano è stato illustrato dall’assessore ai Lavori Pubblici Vincenzo Aulitto.
“Quello che abbiamo fatto e che faremo nei prossimi anni è il risultato della coerenza e della continuità politica che l’amministrazione è riuscita a garantire a questa città con il prezioso contributo di tutti i consiglieri della maggioranza, degli assessori e dei dirigenti – ha detto il sindaco Vincenzo Figliolia nell’intervento che ha concluso il dibattito in aula -. Abbiamo trasformato e rinnovato la macchina comunale e con tutte le difficoltà incontrate siamo riusciti ad avviare i concorsi per l’assunzione di nuovo personale; i grandi progetti urbanistici e infrastrutturali sono stati portati a termine o sono in dirittura d’arrivo, per altri, come la realizzazione del nuovo braccio commerciale del porto, l’iter è già avviato; abbiamo rimesso i conti a posto e siamo riusciti a garantire sempre i servizi, nonostante le difficoltà di cassa e la riduzione dei dipendenti. I soldi spesi in questi anni li abbiamo spesi bene. Il bilancio è assolutamente positivo – ha aggiunto il primo cittadino – e la trasformazione che abbiamo impresso alla città è sotto gli occhi di tutti. Ora abbiamo tre grandi obiettivi, in particolare, da raggiungere: il completamento del Rione Terra, con la definizione della modalità di gestione e l’apertura della parte conclusiva del percorso archeologico; l’abbattimento di Vicienz a Mare, per il quale ci siamo spesi tanto; e la definizione del Grande Progetto di risanamento ambientale. Tutto sempre nell’interesse esclusivo della nostra comunità”.
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments