BACOLI – Calato in acqua ieri a Capo Miseno, nel Napoletano, il primo retino in bioplastica, biodegradabile e compostabile, che dà il via alle prove in mare del progetto “Cozza Plastic Free”, che vede insieme Coldiretti Impresa Pesca Campania, Università Federico II – Dipartimento di Medicina Veterinaria e Produzioni Animali, Novamont SpA e Legambiente Campania. L’obiettivo è sostituire in tutti gli allevamenti di cozze della regione, dal litorale Domitio al Cilento, i retini in plastica utilizzati per l’accrescimento dei mitili con retini in Mater-bi.

“Si tratta di una iniziativa ottima che va estesa a tutto il territorio regionale. E’ questa la strada giusta da seguire per il futuro” dichiara Francesco Emilio Borrelli presidente della commissione Agricoltura, caccia, Pesca e Risorse comunitarie e statali per lo sviluppo

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments