LICOLA – La Guardia Costiera di Pozzuoli ha scoperto e multato il proprietario dell’auto ritrovata ammarata ieri all’uscita dell’Alveo dei Camaldoli sulla spiaggia di Licola.

Secondo quanto si è appreso, il proprietario voleva testare le caratteristiche dell’auto, con una corsa sulla battigia a ridosso del mare in compagnia della sua compagna nel giorno di San Valentino.

Ma la sabbia e il mare grosso hanno creato problemi inattesi, facendo arenare l’auto che man mano, con la spinta delle onde e del flusso d’acqua proveniente dall’alvero è praticamente sprofondata.

Il proprietario, preso dal panico ha lasciato l’auto in acqua ed è fuggito. E’ stato rintracciato poche ore dopo e gli è stata comminata una multa di 6 mila euro.

I Vigili del fuoco hanno lavorato tutta la giornata per cercare di rimuovere la vettura e solo nel tardo pomeriggio ci sono riusciti. L’uomo dovrà rimuovere l’auto a sue spese.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments