Procida si rifà il look per diventare “Capitale della Cultura 2022” (VIDEO)

0

PROCIDA – L’isola di Procida come metafora di luoghi suggestivi di sperimentazione e di conoscenza. Di identità contrapposte e di intreccio di culture contemporanee.

Se l’isola è l’altrove per eccellenza, Procida è meta di fuga, di accoglienza ma anche di esclusione. Di libertà ma anche di reclusione, con il carcere museo che osserva i viaggiatori pronti allo sbarco nell’isola di Arturo.

Due mesi fa l’annuncio del ministro Franceschini: l’isola di Procida sarà la capitale della cultura per l’anno 2022.

Vince la folle idea di un gruppo di visionari locali, di amministratori ma anche piccoli imprenditori, cittadini e tanti giovani, che ruota tutta intorno ad uno slogan che ha convinto da subito la giuria del Mibact: “la cultura non isola”.

Nemmeno la coda lunga della pandemia è riuscita, in questi giorni, a isolare il sogno di Procida.

La zona rossa, infatti, è stata l’occasione per accelerare l’apertura dei cantieri per rifare strade e strutture ricettive, pronte ad accogliere i nuovi turisti.

Certo, non si potrà sfruttare l’effetto traino della vittoria per aumentare, sin dalle vacanze di Pasqua, le presenze turistiche, ma si punta direttamente all’estate. Magari con qualche assaggio del ricco cartellone di eventi ancora in allestimento.

Ne parliamo con Rossella Lauro, assessore del comune di Procida con delega ai Lavori pubblici e alla Comunicazione istituzionale.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments