PROCIDA – Un ingombrante groviglio di reti da pesca e rami d’albero è stato recuperato ieri nel canale tra Ischia e Procida dal personale dell’area marina protetta Regno di Nettuno, con il supporto dello spazzamare dell’associazione Hester e la collaborazione di un peschereccio ischitano. L’operazione si è resa necessaria per garantire la sicurezza della navigazione e, al contempo, salvaguardare l’ecosistema marina dagli effetti di una potenziale rete fantasma. Il materiale, trascinato nel canale dal sostenuto moto ondoso della settimana scorsa, è stato trasportato nel porto di Ischia e sarà correttamente smaltito con il supporto di Ischia Servizi. “Il monitoraggio costante nelle acque della nostra area marina protetta prosegue anche d’inverno. – spiega il direttore del Regno di Nettuno Antonino Miccio – Nell’ultima stagione estiva abbiamo recuperato, anche grazie al progetto ‘SalviAmo Nettuno’, circa 7 tonnellate di rifiuti in mare. Il nostro obiettivo resta quello di sensibilizzare la cittadinanza e le imprese a un maggiore rispetto della risorsa mare”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments