NAPOLI – “Prezzi alle stelle per farina e lievito sulle piattaforme di e-commerce più famose come Amazon ed eBay.

Ci hanno segnalato che, alcuni venditori hanno messo in vendita la farina praticamente a oltre 3 euro al kilo, a fronte di un prezzo normale che si aggira intorno a 1 euro. Addirittura, ci dicono, la semi integrale da 25 chili costa, online, 87,50 euro compreso di spedizione, cioè stiamo parlando di 3,50 euro contro un prezzo all’ingrosso di 60/7 centesimi.

Una vergogna. Stessa cosa accade anche per il lievito secco : 2 pezzi da 100 gammi vengono venduti a 15 euro, quando normalmente costa un paio di euro a pezzo. E la cosa terribile è che dai dati, risultano venduto oltre 700 pezzi.

Ciò vuol dire che questi sciacalli speculatori hanno ricavati introiti da capogiro in questa situazione emergenziale, approfittando della carenza di questi prodotti nei supermercati. Bisogna che il governo intervenga al più presto per calmierare i prezzi, anche nei supermercati, altrimenti le speculazioni diventeranno inarrestabili.

E c’è bisogno di un controllo maggiore soprattutto nel mercato web, perché è lì che molti vincoli vengono aggirati e i criminali fanno affari d’oro”. Lo ha dichiarato Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale dei Verdi.

“La Regione Campania ha attivato un apposito Osservatorio, di cui fanno parte anche Prefettura e Guardia di finanza, per individuare ed arginare ogni fenomeno di distorsione del mercato generato da prezzi. L’obiettivo è di mettere in campo una rigorosa azione di contrasto. Anche a questo osservatorio abbiamo inviato le segnalazioni – ha aggiunto Borrelli – contro ogni forma di speculazione. Questi cialtroni hanno le ore contate”.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments