NAPOLI – Girano di notte in cerca del possibile colpo, una volta scelta la ‘vittima’ si accostano all’auto designata per il furto, dissaldano il catalizzatore e poi si dileguano nell’oscurità. Sono i ladri di marmitte che almeno da un paio d’anno hanno preso in ostaggio gli automobilisti e le strade del napoletano.

L’ultimo furto documentato è avvenuto nel quartiere di Marianella.

Un residente ha assistito dalla propria abitazione a quello che è ormai uno schema consolidato dei ladri che in pochi minuti portano via una marmitta da un’auto in sosta per poi fuggire via.

Il cittadino spettatore del colpo, che ha segnalato l‘accaduto al Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli, spiega che non ha fatto nemmeno in tempo a chiedere l’intervento delle forze dell’ordine che i malviventi si erano già dati alla fuga.

“Da tempo stiamo assistendo a questo fenomeno, alimentato da un lato dall’aumento del valore di mercato dei metalli contenuti nei catalizzatori e dall’altro dall’emergenza covid che ha generato una crisi economica profonda che ha portato ad un drastico aumento della micro-criminalità, che sta colpendo duramente la cittadinanza gettandola nello sconforto.

Le forze dell’ordine e le istituzioni devono garantire ai cittadini la dovuta sicurezza e tranquillità prevedendo un costante monitoraggio del territorio soprattutto nelle aree a maggior rischio, con l’ausilio magari anche di sistemi di videosorveglianza, e procedendo a scrupolosi controlli e verifiche nel ambito del mercato ei metalli.

Si è atteso anche troppo, ora è tempo di reprimere tale scempio.”- ha affermato il Consigliere Borrelli.

video: https://www.facebook.com/francescoemilio.borrelli/videos/850726628968210

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments