SOMMA VESUVIANA – “Abbiamo cercato di capire cosa si potesse fare per la scuola ed abbiamo partecipato a tutti i bandi usciti. I progetti sono stati finanziati e sulla scuola saranno impegnati più di 10 milioni di euro. Noi faremo delle scuole di Somma Vesuviana luoghi ancora più accoglienti. In località Santa Maria del Pozzo avremo la realizzazione di una nuova scuola elementare, un intero plesso nuovo. Creeremo una scuola a misura di bambino, una seconda abitazione per i bambini, luoghi belli ed innovativi. Avremo una Villa Comunale con all’interno una cittadella scolastica che nella sua fase iniziale prevede la realizzazione della scuola materna a tre sezioni. Per la materna e la Villa Comunale sono già pronti ben 3 milioni e 750 mila euro. Non distante dalla nuova scuola primaria realizzeremo con altri 2 milioni e 600 mila euro un nido comunale. Questi sono progetti già finanziati, concreti, reali. Il prossimo progetto che candideremo sarà relativo alla realizzazione di una nuova Scuola Media Statale a Somma Vesuviana. Io ho lavorato per loro, per i bambini, per i ragazzi perché sono i cittadini del futuro. Se facciamo stare bene i bambini nelle scuole sicuramente saranno dirigenti, manager, menti che daranno ancora di più alla società futura. Stiamo lavorando per aprire in piena sicurezza le scuole garantendo ingressi diversificati e distanziamento nelle aule. Adesso è fondamentale che la platea scolastica formata dai genitori dia un grande contributo: vacciniamo i nostri ragazzi per consentire una maggiore sicurezza sanitaria nelle scuole”. Lo ha affermato Salvatore Di Sarno, sindaco di Somma Vesuviana a margine dell’incontro con Nunzia Borrelli, nuova Direttrice del Terzo Circolo Didattico e con Rosa Liguoro, nuova Preside della Scuola Media Statale San Giovanni Bosco – Summa Villa. Nei prossimi giorni, il sindaco incontrerà anche Marinella Di Fiore, nuova Direttrice del Primo Circolo Didattico.

“Stiamo lavorando sulle scuole in quanto rappresentano anche – ha dichiarato Sergio D’Avino, Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Somma Vesuviana – soprattutto all’indomani della pandemia che non è ancora terminata, il punto di riferimento per ripartire da un tessuto sociale di relazioni umane ben solide”.

Ora vaccinare i ragazzi è importante!

“Su 2443 alunni della platea sommese, ad oggi solo il 47% ha fatto la prima dose – ha affermato Ciro Cimmino, Assessore alla Pubblica Istruzione – e dunque dobbiamo puntare almeno al 70 – 80%. Anche io ho vaccinato i miei figli minori. L’emergenza non è finita ma adesso si ritorna in presenza. Garantiamo la costante presenza e vicinanza ai dirigenti scolastici ed anche i nostri sopralluoghi saranno costanti in tutti i plessi. Però adesso è fondamentale vaccinare. Le vaccinazioni a Somma Vesuviana stanno andando bene però è necessaria la collaborazione dei genitori ai quali rivolgiamo un chiaro appello: vacciniamo al più presto i ragazzi”.

Si lavora costantemente sia sul fronte pandemia ma anche per dare a Somma Vesuviana nuovi plessi scolastici, strutture più adeguate, scuole dotate di laboratorio e di spazi.

“Stiamo partecipando a tutti i bandi di finanziamento e ad oggi non abbiamo perso neanche un finanziamento per le scuole – ha dichiarato Salvatore Esposito, Assessore all’Edilizia Scolastica – e non solo stiamo puntando alla realizzazione di nuove scuole, ma soprattutto stiamo lavorando anche sulla manutenzione ed il controllo dei solai nelle scuole. A Don Minzoni, Secondo Circolo Didattico, partiranno lavori per l’ampliamento delle aule. In località Santa Maria del Pozzo avremo una nuova scuola elementare, poi c’è già il progetto per la realizzazione di una Villa Comunale con all’interno una cittadella scolastica. Dunque manutenzione del patrimonio scolastico esistente ma realizzazione anche di scuole completamente nuove”.

Presente all’incontro anche Francesco Giordano, nuovo assessore al Bilancio.

“Ci stiamo organizzando per accogliere da subito tutti i bambini in presenza. Per quanto riguarda il Green Pass ci atteniamo ai dettati normativi – ha affermato Nunzia Borrelli, nuova Direttrice del Terzo Circolo Didattico – con obbligo del Green Pass per tutto il personale ma stiamo estendendo questo obbligo anche a tutti i coloro i quali accederanno ai plessi scolastici. Proseguiremo con la differenziazione degli ingressi ma inibiremo l’ingresso a tutti coloro i quali non avranno il Green Pass”.

E lavoro costante anche per la nuova Preside della Scuola Media Statale San Giovanni Bosco – Summa Villa.

“Bisogna portare i ragazzi a scuola perché la scuola è presenza. I ragazzi hanno bisogno di socialità, di vivere la scuola e di viverla all’interno della scuola, dunque la scuola nella scuola e non una scuola criptata da uno schermo. Ci stiamo organizzando con orari scaglionati perché – ha dichiarato Rosa Liguoro, nuova Preside della Scuola Media Statale “San Giovanni Bosco – Summa Villa” – soprattutto al plesso centrale, gli studenti sono tanti. Per quanto riguarda i plessi periferici l’organizzazione è più semplice. Sul fronte Green Pass il personale verrà controllato ogni mattina. Ho scritto una lettera a tutte le famiglie, ai docenti, agli alunni usando la metafora del viaggio e spero questo viaggio sia sereno, positivo e di relazioni umane”.

Presenti anche gli Assessori all’Urbanistica, Elena Di Marzo e alla Cultura, Rosalinda Perna.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments