close up view of F24 form for italian taxes,the word tari and an electronic calculator (3d render)

SOMMA VESUVIANA – “Lo avevo anticipato già nei mesi scorsi e questo annuncio è ora realtà. Ieri sera sono state approvate due delibere che prevedono aiuti a tutte le aziende rimaste chiuse a causa della pandemia e alle famiglie che hanno subito cali di reddito e conseguenze economiche. Ben 664.233,50 euro che utilizzeremo per le famiglie. Di questi fondi ben 130.000 euro saranno per i buoni spesa, per l’acquisto di generi alimentari di prima necessità e farmaci. Per le imprese, 246.340 euro con abbattimento della Tari con una riduzione che andrà dal 10 all’80% in relazione ai periodi di chiusura. Ritornando alle famiglie, abbiamo previsto aiuti con buoni spesa, sugli affitti e sulle bollette. Dunque avevo annunciato già mesi fa questi interventi che ieri sera sono stati approvati. Chiedo però alla popolazione di continuare ad avere un grande senso di responsabilità. Purtroppo stiamo registrando un aumento dei casi a Somma Vesuviana, nonostante le vaccinazione. Dunque il mio appello è rivolto a tutti, anche a coloro i quali hanno completato il ciclo vaccinale: indossiamo la mascherina sempre, evitiamo gli assembramenti e sarebbe consigliabile evitare anche le feste. Un aumento dei casi potrebbe portare anche ad un aumento dei morti e soprattutto una maggiore trasmissione del virus potrebbe rappresentare un grave rischio per quelle persone che soffrono già di malattie respiratorie”. Lo ha affermato oggi Salvatore Di Sarno, sindaco di Somma Vesuviana nel napoletano.

Ed i provvedimenti approvati ieri all’unanimità da tutto il Consiglio Comunale sono di notevole importanza per la città.

“Dunque andiamo ad intervenire sul tessuto economico della città. Con gli atti approvati ieri, il Comune metterà ben 664.233,50 euro a sostegno delle famiglie e 246.340 euro a sostegno delle imprese. Dei 664.233,50 euro, di cui è assegnatario il Comune, ben 130.000 euro andranno in buoni spesa da dare a famiglie che hanno subito la crisi economica – ha affermato Francesco Giordano, Assessore al Bilancio del Comune di Somma Vesuviana – e che verranno erogati in buoni spesa per l’acquisto di generi alimentari di prima necessità e farmaci, mentre 124.233,50 euro saranno per contributo straordinario a rimborso parziale dei canoni di locazione per i titolari di un regolare contratto di affitto, ben 10.000 euro di contributo una tantum a parziale rimborso in favore delle famiglie per quanto riguarda le utenze domestiche. Una parte importante della somma, ben 400.000 euro sarà per la riduzione della TARI le cui modalità di accesso saranno determinate con successivi atti di gestione”.

PER LE ATTIVITA’ RIDUZIONE TARI DAL 10 ALL’80% IN RELAZIONE AI PERIODI DI CHIUSURA.

“Una riduzione importante sarà anche sulla TARI per le utenze non domestiche. Per questa riduzione impegneremo ben 246.340 euro sulla quale interverremo con percentuali diverse determinate sulla base dei periodi di chiusura. Sempre ieri sera abbiamo approvato quanto previsto dall’articolo 53 dello stesso decreto – ha affermato Francesco Giordano, Assessore al Bilancio del Comune di Somma Vesuviana – la cui riduzione varierà dal 10 all’80% in relazione al periodo di chiusura”

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments