SOMMA VESUVIANA – “Rallenta la curva epidemiologica a Somma Vesuviana, nelle ultime 24 ore solo 7 nuovi positivi e scendono anche i positivi attivi dai 238 ai 215. Scende anche il numero delle persone in isolamento sanitario da 328 a 265. Purtroppo però registriamo la 34esima vittima e a nome dell’intera comunità sommese esprimo alla famiglia tutta la vicinanza. Ricordo che non è opportuno, anzi non è possibile, fare feste di compleanno o altro tipo di cerimonie.

Comportamenti sbagliati potrebbero fare risalire la curva dei contagi. C’è obbligo della mascherina anche all’aria aperta e sempre. Non è possibile consumare al bancone del bar e nelle aree interne. Per quanto concerne le scuole da Lunedì ci sarà la riapertura anche di tutti i plessi del Primo Circolo Didattico delle Elementari, mentre 4 casi si sono registrati alla scuola d’Infanzia del Terzo Circolo Didattico e non del Secondo Circolo Didattico e si tratta di 2 bambini e 2 insegnanti.

Questi casi sono stati isolati e gli ambienti sanificati. Ringrazio tutti i dirigenti scolastici delle Medie, delle Elementari e delle Superiori che stanno facendo un lavoro immane. Un Paese moderno deve ripartire dalla scuola ed è per questo motivo che invito tutti ad una profonda riflessione: non era meglio dare la possibilità agli insegnanti di vaccinarsi con Pfizer in modo tale da ridurre i tempi tra la prima e la seconda dose?

Non era meglio vaccinare gli insegnanti subito dopo gli operatori sanitari? Questa è una valutazione che avrebbero dovuto fare a livello nazionale e nel precedente Governo. Procede a ritmo davvero serrato l’attività del Polo Vaccinale di Somma Vesuviana. Abbiamo aumentato il turno dalle ore 8 alle ore 20. In paese, in totale, abbiamo superato 8000 inoculazioni includendo anche quelle somministrate ai sommesi presso gli altri centri vaccinali”. Lo ha dichiarato Salvatore Di Sarno, sindaco di Somma Vesuviana nel napoletano.

Un grazie alla Croce Rossa Italiana.

“Un grande grazie alla Croce Rossa Italiana – ha continuato Di Sarno – al Presidente Vincenzo Panico della locale sezione di Somma Vesuviana. Oggi è la Giornata Mondiale della Croce Rossa e vorrei sottolineare il grande lavoro che stanno espletando questi volontari. Da inizio pandemia hanno fornito un contributo determinante consegnando pacchi alimentari alle famiglie che avevano necessità, ma anche andando a fare la spesa e consegnando la spesa a quei cittadini come ad esempio anziani e malati che non potevano uscire di casa. Inoltre questi volontari uniti a quelli della Protezione Civile e dell’AISA stanno garantendo un servizio assistenziale di qualità proprio presso il Polo Vaccinale. Dunque cari volontari della Croce Rossa a voi tutti un grande grazie di cuore!!”.

A Somma ben 120 volontari e 360 persone assistite ogni mese.

“A Somma Vesuviana abbiamo 120 volontari, seguiamo 90 famiglie per complessive 360 persone che necessitano di viveri di prima necessità. Durante la prima chiusura ed anche successivamente abbiamo prestato servizio volontario – ha dichiarato Vincenzo Panico, Referente della Corce Rossa sede Somma Vesuviana – e gratuito di consegna spesa e farmaci alle altre famiglie impossibilitate ad uscire. Ed oggi siamo presenti anche nel servizio accoglienza presso il Polo Vaccinale di Via Trentola”.

Palazzo Torino, sede centrale del Municipio, questa sera sarà illuminato di Rosso.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments