SOMMA VESUVIANA – “Ho appena inviato una lettera al Prefetto di Napoli, Marco Valentini e ricordo ai nostri cittadini che proprio il Prefetto non molto tempo fa si è recato in visita a Somma Vesuviana. Lo stesso controllo del territorio è stato molto evidente in questi mesi con continui pattugliamenti da parte delle Forze dell’Ordine. Al Prefetto ho chiesto una maggiore presenza serale ed in particolare il Sabato e la Domenica e soprattutto nei luoghi della movida che come ben sappiamo sono il Casamale, Via Aldo Moro, Via Roma, Via Milano. Somma Vesuviana però ha un territorio molto esteso e dunque è necessaria la presenza di Forze dell’Ordine anche nelle zone periferiche. Quanto è accaduto qualche giorno fa con l’accoltellamento di un minore è un fatto davvero grave. Somma è passata dalle zero telecamere delle passate Amministrazioni alle attuali 24 installate dall’attuale Amministrazione Comunale. Inoltre abbiamo chiesto il finanziamento per altre 30 telecamere. Sono pronto a valutare anche l’ applicazione eventualmente Daspo Urbano soprattutto qualora dovessero ripetersi tali eventi. Credo però che controllo e telecamere non bastino. E’ necessario avere una prevenzione sociale sul territorio, lavorare sulle relazioni e sui valori. In questo penso che la cultura abbia un ruolo centrale”. Lo ha affermato Salvatore Di Sarno, sindaco di Somma Vesuviana nel napoletano.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments