FERRARI

NAPOLI – Alla Mostra d’Oltremare taglio del nastro per la seconda edizione del Napoli Motorexperience, l’evento che già lo scorso anno ha entusiasmato oltre 40 mila visitatori. All’inaugurazione  presenti l’assessore allo Sport, Ciro Borriello, e Donatella Chiodo, presidente della Mostra d’Oltremare, che hanno dato il via alla manifestazione insieme agli organizzatori. Un’apertura in grande, grazie anche alla Fanfara del 1° Reggimento Bersaglieri di Cosenza che ha accompagnato l’appuntamento con la cerimonia dell’alzabandiera.

Saranno tre giorni dedicati alle due e quattro ruote, dall’11 al 13 maggio negli spazi della Mostra d’Oltremare, con un evento di grande prestigio: dopo 20 anni torna una gara automobilistica ufficiale all’ombra del Vesuvio. Nel circuito allestito nel “Napoli Motor Experience”, i piloti si sfideranno in un “Formula Challenge GT” che si annuncia ad alto tasso di adrenalina. Venerdì via alle prove libere, mentre sabato e domenica saranno dedicate alla gara. In queste ore si sta definendo la griglia dei partecipanti, sono circa 60 le auto e i piloti che saranno impegnati, per conquistare il primo trofeo della categoria. Nella stessa pista, durante la tre giorni, i piloti del team di Franco Medici daranno spettacolo alternandosi sull’asfalto reso rovente dai pneumatici. Spazio anche al freestyle delle moto, che si lanceranno in evoluzioni acrobatiche da mozzare il fiato, alle esibizioni con vetture da rally, alle evoluzioni ad altissima velocità di drifting (tecnica di sbandata controllata in curva) durante le quali i più coraggiosi potranno scendere dalle tribune per vivere l’emozione al fianco dei piloti. Attesa anche per il Peugeot Experience (giri emozionali con vetture Gt della casa automobilistica francese).

Un’area specifica dell’off-road sarà dedicato ai 4X4 dove i Suv e i fuoristrada daranno dimostrazione della loro potenza e della loro abilità, superando tutte le tipologie di ostacoli (lather, ponti basculanti, dossi, dune di sabbia).

Ma il momento più atteso, in particolare dai giovanissimi, è il demolition derby (versione realistica delle macchine da scontro), in programma domenica, durante il quale saranno letteralmente distrutte una ventina di auto, grazie all’abilità dei piloti professionisti che offriranno uno spettacolo decisamente fuori dall’ordinario.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments