Collana2

NAPOLI – “La chiusura del Collana è un grave danno per chi vive nella zona collinare e per tutti quelli che facevano sport in quell’impianto e, per questo, chiediamo alla Regione e al Comune di Napoli uno sforzo per riaprirlo in tempi brevi”.

Lo ha detto Marco Affronte, europarlamentare dei Verdi, che, sollecitato dal Sole che ride napoletano, ha portato all’attenzione della Commissione europea il caso del Collana chiedendo quali provvedimenti si intendono adottare per accelerare la riapertura a distanza di 90 giorni dalla chiusura.“Siamo costantemente impegnati per ottenere la riapertura in tempi brevi del Collana e abbiamo pensato di chiedere anche un interessamento del parlamentare europeo dei Verdi per richiamare ancor di più l’attenzione sulla necessità di arrivare al più presto a una soluzione temporanea che permetta di riaprire almeno le parti che non necessitano di interventi strutturali” hanno aggiunto il consigliere regionale Borrelli e il consigliere della Municipalità Vomero Arenella, Rino Nasti, per i quali “in attesa di chiarire le conseguenze della sentenza del Consiglio di Stato che ha annullato l’assegnazione al raggruppamento di associazioni che si era aggiudicata la gestione, non si può continuare a tenere l’impianto chiuso e, per questo motivo, continueremo a vigilare affinché vengano rispettati i tempi annunciati nel corso del recente sopralluogo fatto con i tecnici e il presidente del Comitato per le Universiadi, Raimondo Pasquino, con cui siamo in costante contatto”.“Grazie all’ultimo sopralluogo, si è potuto fare il punto della situazione sui lavori da fare per riaprire le aree che non necessitano di interventi strutturali” hanno aggiunto i Verdi per i quali “i tecnici sono già al lavoro per i progetti esecutivi propedeutici all’assegnazione e all’inizio dei lavori e seguiremo passo passo tutto l’iter perché, una volta individuata la strada da seguire, va percorsa senza tentennamenti”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments