NAPOLI – Finale col botto e coi podi per l’Italia ai mondiali juniores in acque libere conclusisi oggi a Hoorn in Olanda. Emanuele Russo, atleta del Circolo Nautico Posillipo, con Andrea Filadelli, Ludovica Lugli e Giulia Berton conquista la prima medaglia d’oro nella staffetta 4×1500 metri mista riservata alla fascia d’età 14-16 anni col tempo di 58’06″4, precedendo di 2″7 gli ungheresi Akos Almar, Zoltan Tabi, Janka Juhasz e Fanni Kun-Szabo, secondi in 58’09″1.

Al terzo posto la Gran Bretagna con Hector Pardoe, Phoebe Griffiths, Nathan Hughes e Leah Crisp in 58’12″6, con un ritardo di 6″2 dagli azzurri. Il nostro Emanuele Russo, partito in prima frazione, ha dato il cambio lasciando il team italiano in testa e consentendo agli altri di sfruttare la posizione, mantenuta sino a fine gara lasciandosi alle spalle il team ungherese e poi quello britannico. L’Italia conclude la manifestazione con quattro medaglie dopo l’argento di Giulia Berton nella 5 chilometri e della staffetta 4×1500 metro mista under 19 e il bronzo di Alberto Manzi nella 10 chilometri.Grazie ai risultati delle staffette l’Italia vince la classifica per nazioni con 23 selezioni a punti. Seguono nelle prime 5 posizioni l’Ungheria, la Cina, la Russia e la Germania. All’Italia, unica squadra a conquistare 4 medaglie, anche il primo posto del medagliere. Complimenti a queste giovani promesse e allo staff tecnico federale, in particolare al responsabile del settore giovanile Roberto Marinelli, che hanno reso possibile, grazie al gioco di squadra, questo significativo traguardo.Nel magnifico exploit degli atleti azzurri si inserisce la strabiliante prestazione dell’altro posillipino, SAMUELE DE RINALDI, nella 5 km. Al suo esordio in una gara ardua per l’agguerrita concorrenza e per le acque gelide, il fino ad ora dorsista di belle speranze sorprende tutti arrivando al traguardo a soli 7 decimi dall’argento e ad appena 2 decimi dal bronzo. Un quarto posto che lascia l’amaro in bocca ma rende però il team rossoverde con il suo allenatore Rosario Castellano ulteriormente orgoglioso di questi giovani atleti che oggi con le loro imprese hanno dato lustro alla Patria e alCircolo Nautico Posillipo.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments