NAPOLI – Fine settimana molto positivo per la motonautica napoletana: a Brindisi è andata in scena la prima tappa stagionale del Campionato Italiano Classe 3000 di offshore, vinta dai napoletani Diego ed Ettore Testa a bordo di Sorbino Offshore Team. Un bell’esordio, dunque, per i fratelli napoletani: il duo del Circolo Canottieri si è aggiudicato sia la gara di domenica mattina che quella del pomeriggio, conquistando un bottino di 800 punti che potrà rivelarsi prezioso nella corsa al titolo 2016.

Secondo classificato, l’equipaggio di Massimo ed Andrea Capoferri (Tommy Offshore), autori di due secondi posti; il terzo gradino del podio, per entrambe le gare, è andato ai portacolori dello Yatching Kroton Club, Andrea Bellizzi e Claudio Baglioni.“Finalmente tutto è girato per il verso giusto – dice Diego Testa, pluricampione italiano e vincitore anche di un titolo europeo – Negli ultimi tempi sembrava sempre che dovessimo portarci appresso qualche difficoltà, invece siamo stati bravi a ripartire da zero, lavorando col solito impegno nelle acque del Golfo di Napoli e sulla banchina del Molosiglio. Un ringraziamento va agli sponsor che continuano a sostenerci. La tappa pugliese – spiega il pilota partenopeo – non è stata facile perché condizionata dal maltempo: abbiamo gestito anche quest’ulteriore problematicità e ora possiamo guardare con fiducia al prosieguo di una stagione che è appena all’inizio”. Il Campionato Italiano Classe 3000 di offshore proseguirà a Chioggia (Venezia) da 14 al 18 settembre con la seconda tappa stagionale.A Brindisi c’era anche Massimiliano Testa, quindicenne figlio di Diego, impegnato nella seconda tappa di Campionato Italiano Classe GT15. Max arrivava in Pugliua forte del successo nella tappa d’apertura ed ha subito centrato il miglior tempo nelle prove di sabato, ma domenica le gare sono state annullate per mancanza di condizioni di sicurezza (forte vento e pioggia).Infine, da segnalare l’accordo tra Sorbino Offshore Team e “Il Nautilus”, testata giornalistica specializzata che seguirà da vicino la stagione dell’equipaggio partenopeo.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments