La_regata

NAPOLI –Arrivammo in Olanda coscienti di essere un equipaggio competitivo e composto da ottimi atleti, ma sapevamo anche della presenza di tanti team di caratura internazionale provenienti da Inghilterra, Germania, Francia e Olanda nei cui organici c’erano tanti atleti delle rispettive nazionali: pensare di vincere era a dir poco da presuntuosi”.

E’ un ricordo emozionato, datato 1988, quello di Vincenzo Triunfo, ingegnere e vicepresidente del Circolo Nautico Posillipo che trent’anni fa, fu tra coloro che impressero nella storia delle regate i colori del sodalizio di Via Posillipo, vincendo allora l’Heineken Roeivierkamp di Amsterdam, una delle più prestigiose regate di canottaggio al mondo: alla fine delle quattro competizioni, infatti, il tabellone parlò chiaro e con 170,73 punti l’8+ italiano del Circolo Nautico Posillipo aggiudicò la competizione: “Contro ogni pronostico riuscimmo a tenere testa a tutti e su tutte le distanze, vincendo tre gare su 4 e cedendo il passo solo nei 5000 metri al fortissimo equipaggio dell’ULBC (University of London) composto da atleti di prestigio della nazionale Britannica e di altri paesi”. Un ricordo di gloria non da poco, quello di Triunfo e del team posillipino il cui equipaggio allenato da Mimmo Perna, era composto da Pasquale Aiese, Marco Romano, Renato Gaeta, Sergio Caropreso, Pasquale Marigliano, Valter Molea, Giuseppe di Paolo, Vincenzo Triunfo e al timone l’olandese Alex Kwee, con una menzione speciale per Gegè Maisto che accompagnò i rossoverdi nella trasferta Olandese e fu un grande motivatore per tutti.

La regata in programma il 10 e l’11 marzo, si ripete ogni anno con la partecipazione di oltre 300 ammiraglie – otto con- iscritte provenienti da ogni parte d’ Europa e non solo. Una formula di gara unica, quanto massacrante, durante la quale gli equipaggi si sfidano in due giornate, lungo il fiume Amstel che taglia la città di Amsterdam, su quattro distanze differenti (250m, 750m, 2500m e 5000m).

 L’Heineken Roeivierkamp fu istituita nel 1973 per idea del Nereus, circolo tra i più famosi della città olandese e organizzatore della manifestazione che rientra tra le gare inserite nel calendario FISA oltre ad aprire ufficialmente la stagione remiera in Olanda. In gara, tra gli altri, due ammiraglie italiane che, sotto le insegne della SC Elpis del Presidente Pietro Dagnino, e delle Fiamme Gialle, del Capitano Danilo Cassoni, scenderanno in acqua per gareggiare in un contesto festoso, ma al tempo stesso altamente competitivo.  “In trent’anni solo un altro equipaggio Italiano è riuscito nell’impresa oltre il Posillipo”, precisa ancora Triunfo, “ mi auguro che quest’anno l’Italia TEAM, composto da atleti di vertice, fra cui anche i bronzo di Rio ed ex posillipino Marco di Costanzo possa nuovamente vincere questo prestigioso trofeo”.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments