NAPOLI. “Finalmente torna la Nazionale a Napoli. La città è un bellissimo vulcano pieno di entusiasmo e passione, credo che possa fare molto bene agli azzurri della Nazionale. È il momento di tornare, Napoli merita un evento di grande appeal e portare al Maradona la partita contro l’Inghilterra la dice lunga sulla grande considerazione che la Figc ha della città e dei tifosi di Napoli”. Lo ha detto Gabriele Gravina, presidente Figc, intervenendo al forum “Calcio&Welfare”, organizzato dal Comitato Regionale Campania Figc-Lnd e Ussi Campania.
Una giornata dedicata al pianeta calcio a 360 gradi con otto panel: “Il calcio e i suoi valori”, “Il calcio e la sicurezza”, “Il calcio e il territorio, “Il calcio e il coraggio di sognare in grande”, “L’economia del calcio tra impiantistica e tecnologia”, “Il calcio e la comunicazione”, “Il calcio e i trasporti”, “I nuovi percorsi del calcio”. A confronto istituzioni, professionisti, esperti tra presente e nuove frontiere con il beach soccer, femminile, calcio a cinque, paralimpico, amatoriale ed e-sport, con don Patrizio Coppola che ha varato il primo campionato italiano parrocchiale, “Ora gioco”.
“Abbiamo messo assieme una pluralità di temi dall’impiantistica alla sicurezza, alle dimensioni collegate al settore giovanile, al welfare e ai progetti del calcio per il futuro, fino alla territorialità”, evidenzia il presidente Lega Nazionale Dilettanti Giancarlo Abete. “Il calcio italiano vive un periodo complesso, ma in passato ha già dimostrato di saper ripartire. Oggi è questo il messaggio che lanciamo da Napoli, città che proprio nel calcio vive un momento di grande euforia e che si prepara ad accogliere la Nazionale dopo una lunga assenza”.
Per il sindaco Gaetano Manfredi, “Napoli e la sua area metropolitana sono legate al calcio come grande infrastruttura sociale dei campetti, degli oratori e delle scuole calcio. Una strategia educativa che anche l’amministrazione comunale vuole mettere in campo. Sono contento del ritorno della Nazionale, è un riconoscimento alla città, alla sua vocazione internazionale, alla sua passione calcistica e anche ai risultati della squadra del presidente De Laurentiis”.
Vito Cozzoli, amministratore delegato di Sport e Salute, ha affermato. “C’è bisogno di ridare allo sport anche dei valori, Sport e Salute è nata per questo: per promuovere lo sport e i corretti stili di vita nel nostro Paese. Lo facciamo in tanti modi, quest’anno abbiamo realizzato numerosi eventi internazionali e veicolato una cultura dello sport diversa nelle scuole: quest’anno, grazie a Sport e Salute, tantissimi bambini faranno sport nella scuola primaria grazie a noi”.
Il presidente del Cr Campania Figc-Lnd, Carmine Zigarelli ha evidenziato: “Siamo consapevoli della necessità di fare squadra per trasformare le piccole opportunità in grandi imprese. Il Comitato Regionale vuole dare un contributo fattivo nello scenario italiano mettendo insieme diversi punti di vista e competenze, ma anche proposte valide sintesi di continui confronti con le nostre società, partendo dai dilettanti che rappresentano la base del calcio italiano e il cuore pulsante dell’intero sistema”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments