NAPOLI – Un punto per uno… scontenta tutti. Scontenta la Lazio, che è stata più volte in vantaggio di tre gol e che sul 4-7 ha sprecato la superiorità del +4, scontenta soprattutto la Carpisa Yamamay Acquachiara: dopo aver portato a termine una grande rimonta (7-7) e aver effettuato il sorpasso (8-7) con un gol di Robinson a poco più di due minuti dal termine, la squadra di Porzio si è vista raggiungere da una rete in superiorità di Leporale a 17” della sirena. E non è finita qui: a 5” dal termine Confuorto, uno dei più bravi tra i biancazzurri stasera, ha avuto tra le mani il pallone della vittoria con l’uomo in più ma la sua palombella è stata neutralizzata da Correggia.

Giocano al centro i principali protagonisti di questa gara: Krapic da un lato, Leporale dall’altro. Gran partita di entrambi, e non soltanto perché hanno fatto tre gol a testa (bellissimo quello del 4-6 realizzato dal biancazzurro in superiorità), ma anche per l’enorme lavoro che hanno svolto in ogni zona del campo. Ciitazioni di merito anche per Lanzoni, che ha segnato due reti dando il via alla rimonta acquachiarina con un gran tiro vincente da posizione 3, e Cannella che ha confermato le sue straordinarie doti balistiche. Tra l’altro il biancoceleste con un assist ha messo Leporale a tu per con Lamoglia subito dopo il gol del 5-7 di Lanzoni, ma il centro biancoceleste stavolta ha sbagliato la mira.
Partita molto bella e avvincente, soprattutto dal terzo tempo in poi. Tanti bei gol da un lato e dall’altro (semplicemente divina la carezza vincente di Daniele Giorgi per il gol del 2-4) e risultato finale giusto.Nonostante la vittoria sfuggita per un soffio, è soddisfattyo il presidente onorario biancazzurro Franco Porzio: “Soddisfatto perchè la squadra, con grande orgoglio, è stata capace di recuperare tre gol ad una Lazio che ha confermato il suo ottimo momento di forma. Una bella prova di carattere che il pareggio finale della Lazio non ha minimamente scalfito”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments