CASAL DI PRINCIPE- L’attesa è finita. Tra pochi giorni partirà l’avventura del Casale 1964. Il 1 settembre ci sarà il raduno della squadra che disputerà il campionato di Seconda categoria e la speranza è grande da parte di tutto il popolo di Casal di Principe. La società guidata dal presidente Enricomaria Natale sta costruendo un gruppo che possa fare subito grandi cose.

L’obiettivo di questa stagione viene confermato anche dal direttore generale del club Fabio Luongo: “Stiamo cercando di non trascurare alcun dettaglio perché abbiamo un sogno: vincere due campionati consecutivi in due anni. Partiamo dalla Seconda categoria e vogliamo essere protagonisti su ogni campo riuscendo a conquistare punti su punti per avvicinarci alla promozione. Nei prossimi giorni potrebbe esserci una novità importantissima ma non posso svelare nulla. Potrebbe arrivare un regalo fantastico per la nostra gente”. La dirigenza nei giorni scorsi ha messo a segno il primo colpo di mercato con l’annuncio del bomber Sossio Aruta, un vero lusso per la categoria. E Fabio Luongo sottolinea che “a breve arriveranno altri acquisti. Stiamo lavorando per un altro ‘capolavoro’ che farà crescere di valore il nostro roster. Non vogliamo lasciare nulla di intentato. Poi stiamo dando particolare attenzione al settore giovanile. Vogliamo far crescere i ragazzi di Casal di Principe e dare loro la possibilità di giocare sul campo della mitica Albanova. Immagino in futuro un ragazzo della nostra terra calcare il manto erboso dei migliori stadi d’Italia”. Il Casale 1964 vuole provare ad arrivare in altissimo, lì dove solamente l’Albanova è riuscita ad arrivare: “Se riuscissimo a fare solamente l’80% di quella società sarebbe fantastico – conclude Fabio Luongo – anche perché c’è lo spirito giusto per fare qualcosa di grande. Nella nostra città le società dovrebbero lavorare tutte insieme per portare Casal di Principe nel calcio che conta. Sono sicuro che ci riusciremo ed è per questo motivo che chiedo ai cittadini casalesi di venire allo stadio ad incitarci. Perché sono sicuro di una cosa: ci divertiremo e vinceremo contro chiunque”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments