squad

NAPOLI – Un cuore grande così quello del Lollo Caffè Napoli che nella difficile trasferta di Montesilvano costruisce la più bella impresa della stagione. Sotto di tre reti al termine della prima frazione, i ragazzi di Cipolla ribaltano la partita grazie al portiere di movimento e vincono 3-5, balzando al decimo posto in classifica che vorrebbe dire salvezza diretta. Le doppiette di Milucci e Pedro Toro e il sigillo di Bolo firmano il colpaccio in terra abruzzese. Rotella para un tiro libero sul 3-3.

LA CRONACA Mister Cipolla non recupera Javi Rodriguez, KO per uno stiramento, e si affida a Rotella, Vega, Milucci, Fornari e De Bail per lo starting five. L’avvio degli azzurri sembra incoraggiante con una buona chance non concretizzata da Fornari. Ma il Montesilvano si conferma squadra cinica e compatta e alla prima occasione fa male con Bordignon. L’1-0 rischia subito di diventare più ampio, con Rotella bravo a chiudere su Andrè. L’ex Kaos, però, non sbaglia al minuto 8, portando i padroni di casa sul doppio vantaggio. Il Napoli prova a reagire e tirare fuori l’artiglieria pesante ma le conclusioni dalla distanza trovano sempre la risposta attenta di Dal Cin. Il Montesilvano, intanto, continua a sviluppare un fatturato perfetto in zona gol perché al 14’ ancora Andrè, imbeccato da Francini, sigla il 3-0 che sembra già una seria ipoteca sul match. Nel finale di tempo Cipolla prova a scuotere i suoi inserendo Bico come quinto di movimento, ma la difesa locale non mostra crepe. Ad un secondo dalla sirena della prima frazione Pedro prova ad addolcire il passivo ma la sua conclusione termina sul palo.

Nella ripresa il Napoli scende in campo senza nulla da perdere e comincia subito col portiere di movimento, provando a scardinare i codici difensivi del Montesilvano che aspetta solo il primo errore in palleggio per chiudere la contesa. Dopo cinque minuti di pressione costante, il fortino abruzzese cade su una bella intuizione di De Bail che taglia il campo in diagonale e trova Milucci appostato sul secondo palo per il 3-1. Gli azzurri cominciano a crederci e De Bail, un minuto dopo, centra anche il legno. Il possesso napoletano comincia ad avere percentuali bulgare, col Montesilvano che deve ringraziare prima Dal Cin e poi il palo, il terzo di giornata, colpito da Pedro Toro.  Il pivot di Cadice però è decisamente in serata e al 12’ trova la sassata che riapre, definitivamente, la partita. Il Montesilvano scricchiola e trenta secondi dopo ancora Pedro riporta il match in perfetto equilibrio sul 3-3. Gli azzurri non si accontentano e vogliono provare a vincerla, ancora col portiere di movimento. Il rischio più grande capita sul sesto fallo, concesso dagli arbitri per un intervento da tergo di Vega. Dal dischetto si presenta Bordignon ma Rotella conferma di essere in serata di grazia e nega all’abruzzese la rete del nuovo vantaggio. Scampato il pericolo il Napoli abbassa la testa e carica ancora come un toro che non è sazio. Bico prova a calciare, il pallone termina sui piedi di Milucci che da due passi è implacabile e sigla il gol che vale il sorpasso. 3-4. Il finale è concitato, col Napoli comunque gravato dal raggiungimento del bonus falli. Burato protesta per un presunto fallo di Vega ma per gli arbitri si tratta di simulazione: secondo giallo ed espulsione, col giocatore portato fuori dal campo a fatica dalla dirigenza locale. Gli abruzzesi si giocano il tutto per tutto con l’uomo in meno ma è Bolo, dopo aver intercettato una trasmissione pigra di Burato, a chiudere la contesa sul 3-5 che manda in orbita il Lollo Caffè Napoli, da stasera decimo in classifica e per la prima volta virtualmente fuori dai playout.

SALA STAMPA Non si nasconde mister Cipolla che elogia la splendida ripresa dei suoi ma al contempo stigmatizza i primi venti minuti di gioco. Da dimenticare. “Abbiamo sbagliato l’approccio e una squadra che deve salvarsi non può permetterselo – questo il commento a caldo del tecnico napoletano -. Nella ripresa abbiamo reagito da grande squadra, mettendoci coraggio, pazienza ed un pizzico di follia perché giocare quasi venti minuti col portiere di movimento è sempre un rischio, ma è una situazione di gioco che proviamo sempre in settimana e sapevamo che era l’unica carta da giocare per provare a scardinare una difesa organizzata come quella del Montesilvano e rientrare in partita. Abbiamo compiuto davvero una grande impresa, ma il primo tempo deve servirci da lezione. La salvezza non è affatto raggiunta, ci sarà da sudare ma da stasera abbiamo maggiore consapevolezza e fiducia nei nostri mezzi. Abbiamo recuperato 11 punti al Corigliano ma è vietato fermarsi. Già contro il Rieti, una squadra che lotta per grandi obiettivi, servirà una prestazione maiuscola per continuare a far punti”.

MONTESILVANO-LOLLO CAFFE’ NAPOLI 3-5 (3-0 p.t.)
MONTESILVANO: Dal Cin, Bordignon, André, Burato, Francini, Di Risio, Hozjan, Eric, Cilli, Rosa, Iervolino, Pasculli. All. Ricci
LOLLO CAFFE’ NAPOLI: Rotella, Vega, De Bail, Milucci, Fornari, Botta, Pedro Toro, Bico, Bolo, Botteghin, Molaro, Massafra. All. Cipolla
MARCATORI: 4’06’’ p.t. Bordignon (M), 8’35’’ e 13’37’’ André (M), 5’13’’ s.t. Milucci (N), 11’53’’ e 12’30’’ Pedro Toro (N), 17’23’’ Milucci (N), 19’49’’ Bolo (N)
AMMONITI: Botteghin (N), Fornari (N), Burato (M)
ESPULSI: Burato (M) al 18’52’’ s.t. per somma di ammonizioni
ARBITRI: Angelo Galante (Ancona), Lorenzo Cursi (Jesi) CRONO: Marco Messina (Vasto)

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments