secondigliano

NAPOLI – Raccontare la loro esperienza per trasmettere alle giovani generazioni un messaggio di riscatto e di speranza contro i cattivi esempi della criminalità organizzata. E trasformare quel messaggio in gioco di squadra, non violenza e rispetto per il prossimo.Questo l’obiettivo nel quadrangolare calcistico “Fair Play…Noi di Secondigliano”

che ha visto protagonisti loro – i detenuti dell’istituto di Secondigliano – insieme alla rappresentativa della Polizia penitenziaria, alla compagine rappresentante quartiere e associazioni e a quella della parrocchia locale intitolata ai santi martiri Cosma e Damiano.L’evento è stato ideato dall’associazione “Sguardo Sociale” e da “E-Vent” a cui è intitolata la coppa, con il patrocinio di numerose realtà. Abbiamo ascoltato il presidente della Settima Municipalità, Maurizio Moschetti.

{youtube}enVYRSva6Gg{/youtube}

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments