collana_verdi

NAPOLI – “Noi abbiamo due obiettivi: che il Collana resti a disposizione dei cittadini come un bene pubblico e che non siano sperperati soldi pubblici che potrebbero essere usati per rimettere a posto altre strutture sportive della città”.

Lo hanno detto i Verdi che, con il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli, i consiglieri comunali di Napoli, Stefano Buono e Marco Gaudini, e il consigliere della Municipalità Vomero Arenella, Giovanni Greco, hanno fatto un sopralluogo nello storico impianto sportivo del Vomero, per avviare, con la presa di coscienza delle reali condizioni in cui si trova, un’operazione verità.“Abbiamo avuto la conferma che i lavori di messa in sicurezza, ristrutturazione e riqualificazione sono necessari e non possono essere rinviati a lungo, ma questo non significa che si devono spendere soldi pubblici che potrebbero essere risparmiati o che si affidi una struttura già ristrutturata a un soggetto esterno alla pubblica amministrazione” hanno aggiunto i Verdi che hanno loro rappresentanti sia in Regione, ente proprietario della struttura, che in Comune, ente gestore, e, per questo, si pongono “come mediatori per trovare una soluzione alla querelle nata tra Amministrazione pubblica e le associazioni che si sono aggiudicate la gestione dell’impianto per i prossimi 16 anni”.“Noi non siamo contrari a priori alla gestione affidata alle associazioni, ma, rispetto a quando è stato pubblicato il bando che ha portato all’assegnazione, le cose sono cambiate perché, nel frattempo, la Regione è riuscita a ottenere l’organizzazione delle Universiadi del 2019 e quindi il Collana è uno degli impianti su cui saranno indirizzati fondi regionali e nazionali per far sì che sia adeguato agli standard richiesti per le Universiadi” hanno precisato i Verdi ricordando che “sono previsti interventi per circa 100 milioni e una parte di quei soldi saranno utilizzati per il Collana”.“Ora, se vengono usati soldi pubblici per la ristrutturazione, pare chiaro che dovrebbe essere annullata l’assegnazione alle associazioni che hanno vinto la gara, visto che se l’erano aggiudicata con l’impegno di spendere circa 6 milioni per la ristrutturazione, soldi che avrebbero poi guadagnato con la gestione per 16 anni” hanno concluso i Verdi per i quali “l’importante ora è trovare una soluzione e la conferenza dei servizi convocata per martedì prossimo ci sembra la strada giusta”.

{youtube}xV8vuaAkr3E{/youtube}

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments