NAPOLI – Davide Piovesana, Emanuele Lobascio, Nando Chierchia, Federico Ceccarino. Rigorosamente in ordine di barca secondo la regola FISA, la feder remo internazionale.
Dal giovane, ma coriaceo prodiere Davide (bowman), al più esperto capovoga Federico (strokeman), passando per la seconda e la terza voga Emanuele e Nando, già all’unisono con federico, vincitori del campionato italiano 2019.

Iscritti tutti e quattro nelle due specialità selettive ( 2- e 4-) per il Memorial d’Aloja la regata Internazionsle che si terrà a Piediluco il 18 aprile p.v.

Nelle regate di sabato 20 marzo, entrambi gli equipaggi dei due senza rispettivamente composti da Chierchia -Ceccarino e Lobascio-Piovesana si mettono subito in evidenza vincendo la propria batteria eliminatoria. Ancora vincitori nella semifinale Chierchia e Ceccarino guadagnano di diritto la Finale A; mentre Lobascio/Piovesana incappano in una boa che spegne le loro velleità di passare il turno. Il vento contro non ha mai smesso di soffiare sul campo umbro per tutto il giorno, ma nonostante ciò i due Alfieri del Posillipo hanno messo in fila durante le varie fasi ben

42 equipaggi. Così l’ordine della Finale A:
1 ^ CN POSILLIPO
Nando Chierchia – Federico Ceccarino
2^ CEREA TORINO
3^ PONTEDERA Pisa
4^ GAVIRATE Varese
5^ CAVALLINI Pisa
6^ SATURNIA Trieste
7^ RYCC SAVOIA
8^ RETICA Sondrio

Mai domi, anzi sospinti dalla voglia di rivalsa di Emanuele Lobascio e Davide Piovesana, Nando e Federico, appena conclusa la finale, si uniscono con loro nel quattro senza, la più tecnica fra le imbarcazioni, per mettere a punto lo scafo.
Nessun problema, la meticolosa preparazione durante gli allenamenti invernali aveva funzionato.

Domenica 21 marzo si bissa. La voglia di dimostrare ed il piacere di vogare insieme ha la meglio sugli avversari
della batteria e mettono agevolmente nella loro scia Murcarolo, Ravenna, Fiamme Gialle e Pescate.
Il vento non placa e nella semifinale i quattro coriacei posillipini domano nell’ordine: Ravenna, Sampierdarena, Varese, Pescate, Cus Ferrara, Aniene, Firenze.
L’altra semifinale viene vinta dal misto Crv Italia/ CC Napoli.
La sesta gara in due giorni, due più di luna Rossa!
La finale è sotto gli occhi attenti della direzione tecnica Federale Franco Cattaneo e del commissario della squadra junior Valter Molea.
La partenza è la gara nella gara recita la dottrina del dott. La Mura, e così è stato.
Già ai 250 metri i rossoverdi erano avanti, il vento forte non aiutava la direzione nel primo tratto, la gara è lunga; Ceccarino impone un buon passo di gara sostenuto in acqua e con palata adeguatamente lunga contengono gli attacchi avversari. Al passaggio ai 1500m sono fuori dal gruppo e tenacemente non cedono il passo lasciando l’equipaggio della Ravenna, giunto secondo,
dietro di una imbarcazione.
S ul gradino più alto i canottieri del Posillipo
Davide Piovesana
Emanuele Lobascio
Nando Chierchia
Federico Ceccarino

1 ^ CN POSILLIPO
Davide Piovesana – Emanuele Lobascio Nando Chierchia – Federico Ceccarino
2^ RAVENNA (eq misto)
3^ PONTEDERA Pisa
4^ MURCAROLO Genova (eq misto)
5^ SAMPIERDARENA Genova
6^ CRV ITALIA (eq misto)
7^ LARIO (eq misto)
8^ VARESE (eq misto)

Prossimo appuntamento per loro:
Regata internazionale Memorial d’Aloja
Piediluco 17/18 aprile 2021

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments