NAPOLI – Altra festa del nuoto nelle acque del Golfo. Gli organizzatori della Capri-Napoli chiudono l’edizione 2020 della manifestazione con la prova non competitiva, grazie alle performance di atleti che non hanno conquistato l’accesso alla gara agonistica o che hanno voluto prendere parte alla traversata in staffetta. Una festa internazionale, grazie alla partecipazione di due atleti stranieri nella prova di Solo (l’irlandese Ned Denison e lo spagnolo Josè Ramon Sanz Rodenas) ma che ha visto trionfare due italiani. In campo maschile a tagliare per primo il traguardo posto nelle acque antistanti il Circolo Posillipo è stato il 49enne romano Michele Barbuscia, che ha concluso la traversata da Le Ondine Beach Club alla terra ferma in 8.05.10. “Sono tornato alla Capri-Napoli per la seconda volta. Nella prima circostanza – racconta Barbuscia – chiusi in 8.04, ma stavolta le condizioni del mare erano meno favorevoli. Abbiamo incontrato poco dopo la metà del percorso un mare agitato e contrario che ha rallentato il nostro ritmo. Comunque essere qui è sempre bello ed emozionante”.
Sulla stessa lunghezza d’onda Laura Volpi, 47 anni di Mantova, prima tra le donne con il tempo di 8.07.24. Anche per lei un ritorno alla Capri-Napoli: “Dove ho gareggiato – dice – 11 anni fa, chiudendo la prova assoluta al quarto posto nella gara femminile. Da allora è cambiato tanto: sono diventata mamma e ho preferito dedicarmi a questo compito, lasciando il nuoto in secondo piano. Ora che avevo la possibilità, ho voluto riprovarci. Le sensazioni sono sempre straordinarie, anche se le condizioni meteo-marine purtroppo non sono state delle migliori”.
Prima dei nuotatori della gara Solo, al traguardo sono giunte le staffette. A vincere sono stati i componenti dell’Asd Thebris di Ponte Felcino (Perugia), composta da tutti giovanissimi (sei atleti tra i 15 e i 19 anni) che fanno nuoto a livello agonistico in piscina: 6.58.30 il loro tempo. Hanno preceduto Sorrento Infinity (7.16.36) e i padroni di casa del Circolo Posillipo (7.17.11).
Soddisfatto a fine prova il presidente della società organizzatrice, Eventualmente Eventi & Comunicazione, Luciano Cotena: “Devo dire grazie a chi mi ha chiesto di organizzare anche la prova non competitiva dopo le fatiche della gara agonistica. Sono stati mesi particolari quelli che hanno preceduto la rassegna e avere portato a termine le due prove è merito dei tanti che hanno creduto in noi”. Parole di elogio per gli organizzatori dal presidente del Circolo Posillipo, Vincenzo Semeraro: “Voglio fare i complimenti a Luciano Cotena, una forza della natura, e al suo staff per il lavoro svolto. Siamo felici di avere ospitato anche quest’anno questi straordinari atleti, che ho notato con piacere essere stati più di quanto immaginassi dopo le vicissitudini legate all’emergenza pandemica”.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments