CAPRI- NAPOLI In diciassette per scrivere la storia. Sono tanti i nuotatori che si sfideranno domani, domenica 4 settembre, nella 57esima edizione della Capri-Napoli trofeo Farmacosmo, la gara valida quale tappa della nuova UltraMarathon Swim Series, circuito mondiale che mira a portare nuova attenzione alle maratone acquatiche internazionali e che nel 2022 ha visto lo svolgimento di gara anche negli Usa, in Canada, Messico e Argentina.
Tra gli uomini ha dato forfait all’ultimo momento l’egiziano Marwan El Amarawy, mentre tra le donne ha dovuto alzare bandiera bianca la veterana Pilar Geijo, già vincitrice nelle acque del Golfo di Napoli.

In precedenza aveva già ufficializzato la sua mancanza anche l’azzurra Barbara Pozzobon. Si parte da Le Ondine Beach Club (ore 10.30), l’arrivo della gara organizzata dalla società Eventualemte Eventi & Comunicazione di Luciano Cotena è previsto tra le 16.30 e le 17 (condizioni marine permettendo) nelle acque antistanti il Circolo Canottieri Napoli.

Tanti comunque i motivi di interesse, come la prima partecipazione del napoletano Mario Sanzullo, originario di Massa di Somma, recente vincitore del titolo italiano sui 25 km, argento sulla 5 km e bronzo nel Team Event ai Mondiali del 2017. Forte della partecipazione alle Olimpiadi dello scorso anno a Tokyo, punta a riportare il titolo assoluto in Campania a 52 anni dall’ultimo successo dell’indimenticato Giulio Travaglio. Per Sanzullo sarà l’occasione per mettersi alle spalle le amarezze dei recenti campionati europei di Ostia, dove l’azzurro era in testa nella 25 km prima fermata e poi annullata dalla giuria. A contendere al nuotatore delle Fiamme Oro il successo finale saranno tra gli altri il campione in carica Alessio Occhipinti (sempre della Polizia), Francesco Ghettini (vincitore 2018), il macedone Evgenij Pop Acev (primo nel 2016) e l’argentino Damian Blaum, vincitore nel 2010 e nel 2015, che con questa partecipazione stacca Claudio Plit nel numero di presenze alla gara ufficiale: sarà al via per la 16esima volta. Da tenere d’occhio il veterano Edoardo Stochino che ha bissato, a fine luglio, la vittoria nelle difficili acque fredde di Lac S. Jean in Canada e che alla sua dodicesima partecipazione cerca ancora l’affermazione alla Capri-Napoli, e l’altro italiano Simone Ruffini, campione del mondo sui 25 km a Kazan nel 2015.

Tra i protagonisti annunciati anche l’olandese Marcel Schouten, vincitore nel 2020 con il record maschile della competizione, ma due anni fa giunto alle spalle delle due super donne Arianna Bridi e Ana Marcela Cunha.
In campo femminile invece parte favorita la francese Caroline Jouisse, prima lo scorso anno. A contenderle il bis le argentine Romina Imwinkelried. Le fasi salienti della gara saranno trasmesse in diretta televisiva dall’emittente Telecapri (15 del digitale terrestre).
Oggi, sabato 3 settembre, consueto e apprezzato saluto dei nuotatori al Gambrinus, dove gli atleti sono stati accolti dai patron Massimiliano Rosati e Michele Sergio. Al termine dell’aperitivo, i protagonisti della gara di domani si sono concessi una foto di gruppo in piazza del Plebiscito.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments