NAPOLI – Pronostico rispettato: la Cargomar Rari Nantes Napoli si arrende alla Canottieri Lazio, seconda forza del campionato. La squadra guidata da Birri passa alla piscina di Santa Maria Capua Vetere col punteggio di 2-14, dando ampio spazio ai ragazzi del proprio vivaio e onorando lo sport al cospetto di una Rari scesa in vasca ancora una volta in formazione rimaneggiata e facendo ampio ricorso ai giovani dell’Under 15. Rari sconfitta ma non umiliata, applaudita con convinzione al termine della gara dal pubblico che ha salutato con favore il gemellaggio sportivo con la formazione del presidente Furlan, confermatasi una ‘big’ del girone sotto ogni punto di vista.

Nel primo tempo per quattro minuti e mezzo il baby Romano, autore di un’ottima prestazione, riesce a mantenere inviolata la propria porta prima di capitolare sulla conclusione di Fiorita. Le reti di De Vecchis e Martella fissano il risultato sullo 0-3 con cui si chiude il primo periodo, mentre nel secondo vanno a segno Montani in superiorità, De Vita e Napolitano che realizza la prima rete per la Rari con l’uomo in più proprio allo scadere del tempo. Nel terzo parziale la Canottieri Lazio allunga con la tripletta di Di Cintio e le marcature di Martella e De Vecchis, ma c’è gloria anche per Romano che neutralizza un rigore tirato dal giovane Zocchi. Nell’ultimo quarto le reti di De Vecchis (due), Martella e Piacentini, inframezzate dalla nuova prodezza di Napolitano, determinano il 2-14 finale.

“Faccio i complimenti ai miei giocatori che hanno dato il massimo e agli avversari che hanno onorato lo sport”, sottolinea a fine gara il tecnico partenopeo Elios Marsili. “Il presidente Furlan e la sua squadra hanno affrontato la partita nel modo migliore, dando spazio a risultato acquisito ai ragazzi del loro vivaio e offrendo significati agli ultimi periodi di gioco, altrimenti poveri di spunti. Da parte nostra ci stiamo preparando ad affrontare le partite in cui possiamo coltivare speranze di far risultato: l’obiettivo, se non altro, è quello di chiudere il campionato cancellando il -1 in classifica”. Applausi per tutti ma una menzione speciale per un ragazzo in particolare: “Napolitano, che è uno dei ‘senior’ anche se ha appena 16 anni. Anche in questa partita ha dato tutto, non solo per i due gol realizzati ma per la caparbietà che ci ha messo su ogni pallone, senza mai lamentarsi per una palla ricevuta male o per altro. Un esempio per tutti: sono sicuro che se continuerà così – conclude Marsili – potrà togliersi parecchie soddisfazioni”.

Nel prossimo turno, sabato 6 aprile, la Cargomar Rari Nantes Napoli affronterà in trasferta la capolista Tuscolano nella terza giornata di ritorno.

Lascia una recensione

  Subscribe  
Notificami