NAPOLI – Presentata ieri l’iniziativa comune di percorso formativo per guidare e orientare i giovani atleti rossoverdi, favorendone l’ingresso nel mondo del lavoro.

Ne hanno parlato ad una platea attenta ed interessata di atleti posillipini in rappresentanza di tutte le sezioni sportive, che gremiva il Salone dei Trofei, il presidente Aldo Campagnola, il direttore tecnico Pino Porzio e il regional manager di Manpower Vittorio Cappuccio.

Presente anche la formazione under 16 del C.N Posillipo, allenata da Mister Davide Truppa che disputerà, dal 19 agosto alla Scandone, le finali nazionali di categoria.

Con questa iniziativa il Circolo – ha sottolineato Campagnola – si propone di avvicinare al mondo del lavoro i suoi giovani atleti, o anche i figli dei soci, per il cui accesso, com’è noto, è necessario un minimo di formazione ad iniziare dalla stesura del curriculum vitae. Per rendere possibile ciò, oltre a stabilire più stretti contatti con il mondo accademico, il Circolo ha realizzato questa partnership con un’azienda leader nell’orientamento professionale che permetterà di far “incontrare” i suoi atleti con i numerosi soci imprenditori.

Sulla necessità di affrontare le criticità presenti nel mondo dello sport, dovute alla difficoltà di “trattenere” i giovani atleti offrendo loro opportunità di inserimento nel mondo del lavoro, è intervenuto Porzio per ricordare che il Posillipo lo fa in maniera fattiva creando link con prestigiose Università, dalla Federico II (che ha recentemente premiato gli atleti federiciani 2023 – tra cui alcuni posillipini – studenti impegnati nel conciliare la doppia carriera, universitaria e sportiva agonistica) all’Apple Academy e oggi, tramite l’accordo con Manpower, per offrire la possibilità di fare sport ad alto livello e trovare nel contempo, mediante un valido percorso formativo, uno sbocco nel mondo del lavoro.

Presentando Manpower, multinazionale presente nel mondo, dal 1948 in America e dal 1994 operante in Italia con oltre 200 filiali, Cappuccio ha spiegato a sua volta che questa iniziativa si propone di allenare le soft skills, cioè tutte quelle attitudini che sono collaterali alle competenze strettamente tecniche per una determinata mansione ma fanno la differenza in un’organizzazione aziendale. Da qui è nata l’idea di affiancare il Circolo “regalando” ai suoi atleti un percorso a 360° che dia loro la possibilità di allenarsi non solo per lo sport ma anche per un domani professionale. Il progetto si compone di sette corsi gratuiti, i primi tre da settembre fino a fine anno, per sette tematiche (myskills, personal branding, my presentation, my digital candidate experience, my career roadmap, tech cities, CV e colloquio) che costituiscono un percorso completo

per valorizzarsi, diventare digital job searcher e costruire il proprio piano di carriera. Coinvolgerà nella prima fase 45 ragazzi, 15 per ognuno dei tre corsi iniziali.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments