Collana2

NAPOLI – “Prima dell’assegnazione, i responsabili della Giano sembravano pronti a cominciare subito i lavori per la riapertura del Collana, mentre ora, dopo il primo sopralluogo, scopriamo che ci saranno altri sopralluoghi che porteranno via tutto il mese di settembre e, quindi, i lavori, se non ci saranno altri rinvii e ostacoli, non potranno cominciare prima di ottobre inoltrato quando comincerà l’autunno e i lavori all’aperto non potranno essere fatti con la necessaria rapidità”.

Lo ha detto il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, intervenendo alla manifestazione promossa dalle associazioni sportive e dai cittadini che chiedono la riapertura del Collana.

“E’ assurdo che si sia deciso di posticipare i sopralluoghi per la presa di possesso dell’impianto a settembre, fissandoli poi a distanza di una settimana l’uno dall’altro” ha sottolineato Borrelli per il quale “non si riesce a capire per quale motivo non siano stati concentrati tutti in questi primi giorni di agosto invece che fissarli per il 6, il 13, il 20 e il 27 settembre”.

“E dire che Ferrara e Cannavaro, garanti dell’operazione messa in piedi da Giano, avevano anche prospettato l’ipotesi di mettere a disposizione l’impianto per le Universiadi” ha aggiunto Borrelli chiedendosi “come pensano di poter finire i lavori in tempo se partono già con il piede sbagliato?” e se “Giano ha davvero intenzione di portare avanti il progetto di riqualificazione del Collana”.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments