NAPOLI – Riflettori accesi sul calcio italiano. È in programma domani, mercoledì 30 novembre, al Grand Hotel Vesuvio di Napoli (via Partenope, 45) il forum “Calcio & Welfare”, organizzato dal Comitato Regionale Campania FIGC-LND presieduto da Carmine Zigarelli e da USSI Campania: intervengono il vicepresidente ANCI Ciro Buonajuto, il sindaco di Napoli Gaetano Manfredi, il vicepresidente della Regione Campania Fulvio Bonavitacola, il presidente Coni Campania Sergio Roncelli, il presidente Sport e Salute Vito Cozzoli, il presidente AIAC Umberto Calcagno, il presidente Lega Nazionale Dilettanti Giancarlo Abete e il Presidente FIGC Gabriele Gravina. L’evento è patrocinato da Comune di Napoli, Regione Campania, Lega Nazionale Dilettanti, FIGC e USSI.

Otto i panel in programma a partire dalle ore 9:30: “Il calcio e i suoi valori”, “Il calcio e la sicurezza”, “Il calcio e il territorio, “Il calcio e il coraggio di sognare in grande”. Nel pomeriggio, si riprende alle 14:30 con “L’economia del calcio tra impiantistica e tecnologia”, “Il calcio e la comunicazione”, “Il calcio e i trasporti”, “I nuovi percorsi del calcio”.
“Un confronto sui temi più attuali e sulle prospettive del calcio, dalla valenza sociale alla sicurezza al territorio, fino all’impiantistica e ad un migliore utilizzo della tecnologia e della comunicazione”, spiega Carmine Zigarelli, presidente C.R. Campania FIGC-LND. Tra i presenti l’architetto Gino Zavanella, progettista dello Juventus Stadium, Marco De Paoli esperto di intelligenza artificiale applicata al calcio. E poi le nuove frontiere del calcio italiano con il beach soccer, femminile, calcio a cinque, paralimpico, amatoriale ed e-sport, per la prima volta tutte intorno a un tavolo.
“Siamo consapevoli della necessità di fare squadra per trasformare le piccole opportunità in grandi imprese. Il Comitato Regionale Campania FIGC-LND vuole dare un contributo fattivo nello scenario italiano mettendo insieme diversi punti di vista e competenze, ma anche proposte valide – sintesi di continui confronti con le nostre società -, partendo proprio dai dilettanti che rappresentano la base del calcio italiano e il reale cuore pulsante dell’intero sistema. Un sentito ringraziamento al Presidente Abete e al Presidente Gravina, per il grande supporto e la grande attenzione per la nostra Campania”, conclude Zigarelli.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments