RUGBY

NAPOLI – Centinaia di ragazzi provenienti da tutt’Italia si sono sfidati a Napoli per il Super Challange Under 14 di rugby, un torneo organizzato dai principali Club rugbistici del panorama nazionale.
“Piccoli rugbisti” provenienti da Lombardia, Lazio, Puglia, Umbria, Toscana, Abruzzo, si sono affrontati in una serie di partite, dapprima in gironcini eliminatori all’italiana, per poi, nel pomeriggio, sfidarsi in semifinali e finali. La vittoria è andata ai ragazzi di Milano, secondo posto per Roma, terza classificata L’Aquila. I napoletani del Rugby Amatori si sono piazzati al sesto posto. Il torneo proseguirà nelle sue tappe in giro per l’Italia e vedrà il proprio epilogo a Roma, con le finali previste nel prossimo mese dei maggio.

Dato sportivo ovviamente a margine rispetto all’importanza dell’esperienza formativa e di socializzazione per i ragazzi, molti dei quali sono stati ospitati proprio dalle famiglie dell’Amatori Rugby Napoli. Una giornata all’insegna dei valori del rugby, con tanto di terzo tempo per gli under 14 che, birra a parte, seguono gli stessi rituali dei “grandi”.

È la prima volta che una tappa di questa competizione si svolge nel Sud Italia, segno di un riconoscimento oramai nazionale per il movimento rugbistico napoletano. Grazie anche ai nuovi impianti nell’ex area Nato – che quest’estate hanno ospitato anche le Universiadi – si registra un rinnovato interesse per il rugby: l’Amatori Rugby Napoli, infatti, negli ultimi anni ha visto raddoppiare il numero degli iscritti. Tanti, tantissimi giovani – molti bambini – si stanno avvicinando sempre più a questo sport, con tutto il suo corollario di tradizioni e valori.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments