L’Acquachiara cade a Pescara

0
pallanuoto4

NAPOLI – Non ce la fa la Carpisa Yamamay Acquachiara contro il Pescara, che passa a S.Maria Capua Vetere meritatamente. Determinanti gli errori dei biancazzurri in superiorità numerica: lo 0 su 12 finale ha pesato come un macigno sull’economia della gara. Peccato, perchè dopo lo 0-3 iniziale a favore degli abruzzesi, la squadra di Mauro Occhiello era stata capace non solo di recuperare tutto il passivo (3-3, poi 4-4) grazie alle reti di Briganti (2), Tozzi e Manuel Occhiello (molto bello il suo diagonale in controfuga), ma anche di sfiorare ripetutamente il vantaggio, vanificato dagli errori in fase di conclusione e dalle parate di Volarevic, il migliore dei suoi. Dal possibile 5-4 per Tozzi e compagni si è passati al 4-6 per gli abruzzesi grazie alle reti di Francisco Molina e Agostini. Poi, sempre approfittando degli errori dell’Acquachiara in fase di conclusione, la squadra di Malara ha allungato nel quarto tempo fino al +4 finale, vantaggio troppo severo per quello che si è visto oggi in acqua.

Dice Manfredi Iula: “La squadra, come sempre, ha prodotto tantissimo. Abbiamo creato una quantità notevole di occasioni da gol, ma purtroppo non siamo riusciti a concretizzarle. Sono comunque fiducioso per il futuro, un ottimismo che viene dalla consapevolezza dell’unità del gruppo. Inoltre, anche in questa gara contro il Pescara abbiamo dovuto fare a meno di due pedine importanti come Pasca (frattura al pollice della mano destra, ndr) e Julien Lanfranco (timpano perforato, ndr). Abbiamo recuperato Rossa, che ha giocato con pochissimi allenamenti alle spalle, speriamo che questo periodo di emergenza passi al più presto”.

Lascia una recensione

  Subscribe  
Notificami