concessionario_vendita_auto_mod_0

NAPOLI – Il mercato europeo dell’auto cresce ancora ma rallenta a giugno: le immatricolazioni – secondo i dati dell’Acea, l’associazione dei costruttori europei – sono state 1.507.303, il 6,5% in più dello stesso mese 2015. Nel primo semestre dell’anno sono state consegnate 8.090.870 vetture, pari a un incremento del 9,1% sull’analogo periodo dell’anno scorso.Giugno – ricorda l’Acea – è il trentaquattresimo mese consecutivo di crescita per il mercato europeo. In termini di volumi un risultato analogo risale a giugno 2007 appena prima che l’industria dell’auto fosse colpita dalla crisi. Tra i maggiori mercati Italia (+11.9%), Spagna (+11.2%), Germania (+8.3%) hanno registrato le migliori performance, mentre il mercato francese è rimasto stabile (+0.8%). La domanda nel Regno Unito è invece in calo dello 0,8% a causa soprattutto delle vendite ai privati. Nella prima metà dell’anno tutti i principali mercati sono in crescita, in particolare quello italiano (+19.2%) e spagnolo (+12.5%), seguiti da Francia (+8.3%), Germania (+7.1%) e Regno Unito +3.2%).

Fca, +12,9% immatricolazioni in Europa a giugno – Il gruppo Fca ha immatricolato a giugno nel mercato europeo 98.680 auto, il 12,9% in più dello stesso mese del 2015. La quota è salita dal 6,2 al 6,5%. Nel primo semestre le consegne di Fiat Chrysler Automobiles sono state 550.851, in crescita del 16,8% sull’analogo periodo dell’anno scorso, mentre la quota è passata dal 6,4% al 6,8%.Fiat Chrysler Automobiles continua a crescere più del mercato europeo, con immatricolazioni in aumento per Alfa Romeo (+22,4%), Jeep (+16,2%) e Fiat (+13,9%). Lo sottolinea il gruppo italoamericano in una nota. Ancora una volta 500 e Panda dominano, con una quota vicina al 29%, le vendite tra le city car. La 500L è la più venduta del suo segmento, con il 29,8% di quota, bene anche 500X e Renegade – stabilmente nelle posizioni di vertice del loro segmento – e Tipo, che continua a scalare le classifiche di vendita.(ANSA)

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments