youbiker01copia

Amici, l’ambiente motociclistico è in ebollzione. Le case presentano modelli con una velocità che non si vedeva da una vita e l’attenzione per le due ruote, anche un pò grazie ad una moda che speriamo non sia troppo passeggera, è altissima. Mentre Milano ha l’EICMA e Roma ha Motodays, è da anni che a Napoli non si organizza una manifestazione motoristica e forse una dedicata alle moto non c’è mai stata. Come mai? Napoli è la terza “piazza” d’Italia dopo Roma e Milano… forse le istituzioni non le danno la stessa attenzione? Mmmh, può essere, ma ancora una volta la rivoluzione parte dal basso, da una associazione a delinquere di appassionati, biker ed operatori del settore che hanno deciso di dare vita ad una festa di musica, spettacoli, esposizioni e prove su strada che si chiama Youbiker Fest, è il primo bike expo show di Napoli e non sarà l’ultimo, Ci scommettiamo? (Da Napoli: Giuseppe Irrera)

 Com’è andata – Tutto nasce dall’Arai Racing & Touring service day che il punto vendita YouBiker doveva organizzare a Napoli ma Antonella Rea, mente e cuore di YouBiker, non è una che sta lì a pettinare le bambole. Si doveva creare un evento, fare ammuina approfittando del piazzale del negozio e della vicinanza con CNR, i preparatori di Sofia, la Ducati che messa a punto da Cafè Racer Napoli ha battuto il record del giro del mondo in moto. Erano solo due settimane fa, ma da quel momento in poi le cose sono andate accellerando in maniera esponenziale coinvolgendo Prisco Pezzella e la Trial Academy, Riccardo Russo pilota ufficiale Yamaha STK 1000 e man mano tutti i principali dealer di Napoli e provincia in una manifestazione organizzata dal popolo delle due ruote, senza nessun appoggio istituzionale.

Chi c’era – senza un biglietto da pagare è stato difficile fare il conto delle persone che dalle 10 alle 18 hanno visitato la manifestazione, ma almeno un migliaio di teste le abbiamo viste. Di sicuro la porchetta di due metri arrivata calda calda da Ariccia è finita tutta (ma per fortuna noi siamo riusciti a mangiare… privilegio stampa, ragazzi!) ed il quantitativo di bibite da guerra nucleare è arrivato giusto giusto a fine giornata… aspetta, senza biglietto? Si, perchè l’ingresso e tutte le vettovaglie erano offerte dall’organizzazione. Oltre ai 1000 magnafranco, comunque, era imponente anche la presenza delle concessionarie, in delegazione delle principali case motociclistiche al mondo. Speriamo di non dimenticare nessuno ma c’erano: RIMA Yamaha, Dotoli M2 con Moto Guzzi ed MV Agusta, Triumph Supertre, Lamberti con Suzuki e Mamepi Motors, cioè l’inossidabile Tony Pizzo con le sue Kawasaki. Sull’altra mano CDM Motors Ducati Napoli, Motoshop 2000 per BMW e Passione Moto con le piccole Benelli. In fondo il megastand Arai, nel quale si poteva far revisionare gratuitamente il casco e provare gli esoterici RX-7.

{vsig}LiveWire/youbiker{/vsig}

Cos’è successo – Ricordate quelle feste al liceo, quando non sai chi c’è e trovi tutta la classe? Ecco, è andata così. Il mondo motociclista napoletano è una grande famiglia e tra il conce che ti ha venduto la moto, gli amici della pagina Facebook, qualcuno che hai avvisato tu e qualcuno che non ti aspettavi, lo YouBiker Fest è diventato il più piacevole degli appuntamenti. Una prova? Pochissima gente con il cellulare in mano a parlare, casomai tutti a fare foto agli acrobati del Trial (il più piccolo era un ragazzino di 11 anni, wow!) o alle ragazze dell’ARAI. In sottofondo DJ set, giochi a premi sponsorizzati Arai e zona animazione per bambini organizzata dal terzo inquilino del piazzale di Agnano: La catena di negozi di giocattoli Futurart, un posto capace di far tornare bambini anche i rudi motociclisti che hanno dato un’occhiata dentro. Gente, quando eravamo piccoli noi certi giocattoli non esistevano!

Che moto abbiamo visto – I dealer hanno capito subito l’opportunità ed hanno lucidato i gioielli di famiglia. Dalla nuova famiglia Triumph Bonneville alla futuristica Yamaha MT-10 ci siamo rifatti gli occhi su tutte le ultime novità. Divertente l’idea di CDM Motors che ha messo in esposizione la nuova e la vecchia Scrambler, ma la moto ferma non sta bene ed allora vai con le prove su strada di Lamberti, che ha messo a disposizione una SV650, la turistica V-Strom 1000 ed una adrenalinica GSX-S1000 da 146CV, mentre Dotoli ha rilanciato con le Guzzi V7II e V9 Roamer e le magiche MV Agusta Stradale e Turismo Veloce. Tanta roba!

{vsig}LiveWire/youbiker2{/vsig}

Lo rifaranno? – Secondo noi si, anche se conferme ufficiali non ne abbiamo avute, ma a fine giornata qualcuno già azzardava delle date tra Settembre e Novembre. Di sicuro, nonostante il pochissimo tempo a disposizione, l’iniziativa ha strafunzionato e sarebbe un suicidio finirla qui, anzi con un minimo di programmazione si potrebbe dare un respiro maggiore con un conivolgimento di ancora più dealer, più moto, più prove su strada (e più ragazze…) sperando di conservare l’atmosfera di una vera festa tra amici, per gran parte merito della splendida rete di rapporti personali di Antonella, che ci ha raccontato di aver iscritto Mara di Supertre senza nemmeno sentirla a telefono. Voi intanto continuate a seguire Napolivillage e qualunque cosa si muova sarete i primi a saperlo. Promesso!

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments