NAPOLI – Impresa azzurra nella finale della 4×200 femminile.

Qualificatosi alla finale con il sesto tempo, il quartetto italiano composto da Origlia, Caponi, Scarabrelli e Ongaro ha conquistato una brillantissima medaglia d’argento alle spalle degli USA e precedendo la Russia.

Prestazione entusiasmante quella delle azzurre che fino a metà gara hanno tenuto testa alle strafavorite statunitensi per poi controllare il prepotente ritorno delle russe e chiudere in scioltezza al secondo posto. I tempi ottenuti nelle qualificazioni non lasciavano sereno il team Azzurro che invece ha saputo sfoderare una grande prestazione proprio nell’attesissima finale scatenando l’entusiasmo dei 2000 spettatori presenti sugli spalti della Scandone.

Silvia Scalia ha conquistato la medaglia di bronzo nei 100 dorso femminili. Ancora una medaglia dalla Piscina Scandone, ancora un bronzo per l’Italia che vede così crescere il suo medagliere. In lotta per l’oro fino ai 75 metri la giovane sprinter italiana, primatista dei 50 metri, ha pagato a caro prezzo il prepotente ritorno delle avversarie, le americane Berkoff e Haan, confermando anche nello splendido impianto partenopeo di avere nelle corde soprattutto la distanza più breve.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments