NAPOLI – Vince il Posillipo! Nell’atteso derby contro la Canottieri alla V giornata del campionato di massima serie di pallanuoto maschile, i ragazzi del Circolo Posillipo conquistano la prima vittoria della stagione e si aggiudicano la stracittadina imponendosi per 10-6 sui cugini napoletani. Ma al di là di quanto segnato dal tabellone alla fine dei quattro tempi regolamentari, “è la pallanuoto napoletana a vincere davvero”, come sottolinea a fine gara il Presidente del Circolo Posillipo Vincenzo Semeraro, a tifare sugli spalti con una folta delegazione del sodalizio. Spalti, quelli della piscina “A. Oriens”di Casoria, strapieni per un meraviglioso colpo d’occhio, come non si vedeva da tempo. Dagli spalti alla vasca, dove è il rossoverde Giuliano Mattiello a mettere a segno il primo e unico gol del quarto iniziale, segnando nel primo minuto di gioco il vantaggio del Posillipo. Nel secondo quarto, i ragazzi di Roberto Brancaccio sfumano due occasioni-rigore con Massimo Di Martire ma dai 5 metri non sbaglia capitan Paride Saccoia che nei 32’ complessivi di gioco fa tripletta. Gol anche per Luca Marziali (2), Massimo Di Martire, Jacopo Parrella, Gianpiero Di Martire, Marco Ricci. Così come auspicato da Brancaccio alla vigilia del test (superato a pieni voti dai rossoverdi) sono stati soprattutto i senatori a dare “il buon esempio”, con uno su tutti, Tommy Negri, che negli ultimi due tempi ha praticamente murato la porta rossoverde rispondendo a quasi tutti i tiri avversari. I quattro parziali dello 0-1/2-4/3-2/1-3, danno la chiara misura dell’andamento del derby che ha visto i vincitori cedere solo il terzo parziale alla Canottieri, pur restando sempre in vantaggio. “Avremmo potuto chiuderla prima”, il commento a caldo di Brancaccio, naturalmente soddisfatto per il risultato che arriva dopo due sconfitte e due pareggi: “anche la Canottieri non ha mollato, soprattutto all’inizio, con Vassallo che ha parato tre dei quattro rigori che gli arbitri c’avevano concesso, e negando più volte il gol ai nostri, ma siamo stati molto bravi noi a rispondere, specie Tommy. La vittoria di questo derby, importantissima vittoria, è figlia di una concentrazione rimasta altissima fino alla fine, specie nel quarto tempo, cosa che invece non siamo riusciti ad avere prima d’ora, ma che ha fatto notevolmente la differenza. Tra l’altro”, conclude Brancaccio, “siamo tornati ad allenarci regolarmente alla Scandone e questo è stato sicuramente un valore aggiunto per i ragazzi, segno anche che se tutti i tasselli si mettono apposto, per merito anche della dirigenza, incolpevole per quanto riguarda i mancati allenamenti a Fuorigrotta, allora il mosaico si compone, e bene anche”. Plauso dunque per il Posillipo ma anche per per gli avversari: “È stato il derby dei giovani, come hanno correttamente scritto sui giornali, è stata una meravigliosa partita”, ha detto Semeraro, “e molti dei nostri li vedremo presto a competere in Nazionale e questo ci riempie di orgoglio”.

Lascia una recensione

  Subscribe  
Notificami